ARAGON (SPAGNA) – Lorenzo Zanetti è 2°. Il 10 luglio a Brno per la corsa su Giugliano

0

Ha avuto un “profumo” tutto lumezzanese il secondo gradino del podio di Aragon che domenica 19 giugno è stato calcato dal giovane talento Lorenzo Zanetti alla conclusione della quarta tappa per la prova della Coppa del mondo di Superstock 1000, nella Superbike.

Zanetti arrivato 2° in Spagna

E’ stata una competizione esaltante quella in terra spagnola disputata in un trionfo italiano, dove il pupillo del Moto club valgobbino è riuscito a lasciarsi alle spalle Danilo Petrucci per puntare con la sua Bmw Motorrad Italia verso l’inarrivabile Ducati di Davide Giugliano che, partito subito in prima posizione e pedinato fino all’ultima curva, ha chiuso i conti concedendo al connazionale solo il secondo posto a 1′ 078” di ritardo.

“Non chiedetemi come ho fatto a restare in piedi perché non lo so – ha detto il lumezzanese per commentare gli istanti finali della gara – all’ultima curva mi sono reso conto che avevo la velocità e la posizione per tentare un attacco a Giugliano. Quello di cui non avevo tenuto conto è che la manovra mi avrebbe costretto a mettermi su una parte sporca del tracciato – ha spiegato – e questo mi ha fatto perdere completamente l’aderenza della ruota posteriore. Quando sono riuscito a riprendere il controllo, però, ho perso l’attimo per la vittoria”.

Il secondo posto conquistato in Spagna è stato solo un altro passo di una stagione ancora lunga (mancano sei gare) iniziata il 17 aprile ad Assen, in Olanda, dove è arrivato ottavo, per proseguire con un successo di prestazioni tra il primo e terzo posto sui circuiti di Monza e Misano che lo vedono ora terzo nella classifica generale a 68 punti, solo uno di distanza da Petrucci e quasi trenta da Giugliano (95).

“E’ ovvio che a questo punto della stagione e con un Giugliano così concreto il secondo posto non mi basta – ha commentato il n.87 della Bmw – però, se vogliamo guardare il bicchiere mezzo pieno, posso dire che mi conforta il fatto che ogni gara siamo sempre più vicini alle prestazioni del nostro avversario”. E in vista della prossima gara del 10 luglio in Repubblica Ceca, Zanetti lancia la sfida. “Il circuito di Brno mi piace molto – ha detto – ma ho saputo che anche Giugliano la pensa così, quindi palla al centro”.