BOVEZZO – Al parco “2 Aprile” la settimana d’estate si apre con il rock

0

Saranno sette giorni intensi di appuntamenti culturali, musicali, gastronomici e teatrali quelli che attende il paese sulle sponde del Garza, da domani lunedì 20 giugno a domenica prossima 26 giugno, protagonista per l’undicesima edizione del “Rock Party”, la rassegna estiva organizzata dall’omonimo gruppo con il patrocinio del Comune. La stagione che regalerà momenti di divertimento e della buona musica durante le calde notti del comune trumplino nel parco urbano “2 Aprile” di via della Libertà, è stata presentata ieri e prevede la partecipazione di numerose band locali che vogliono farsi conoscere al pubblico, ma anche di gruppi già noti a livello nazionale e in scena nel loro tour dando un ulteriore tocco di prestigio alla festa.

Un'esibizione dell'anno scorso

Per il resto, nel calderone della kermesse saranno disponibili alcuni momenti culturali e di selezione musicale e la partecipazione straordinaria, come ogni anno, del cabarettista Enrico Zani che tutte le sere divertirà la platea con le sue invettive. Entrando nel dettaglio dell’offerta culturale, si parte domani alle ore 20 per un aperitivo che rimarrà fisso fino a mercoledì: tempo libero, canti al karaoke e l’accompagnamento musicale per tutte le serate del dj Joao.

Da giovedì 23 giugno si cambia ritmo con le esibizioni dal vivo dei primi gruppi che diffonderanno nel parco toni rock, pop e dei loro repertori più interessanti. Si parte dai “Traffika”, una band bresciana di cinque elementi nata nel 1988 e propensa ai toni duri del rock e del funky e, a seguire, i “Benzani Blues e Co.” di cui fanno parte alla chitarra il duo Sergio Benzoni e lo stesso cabarettista Enrico Zani. Il palinsesto musicale si rinnova anche venerdì, quando la serata si aprirà con i brani inediti di “Wave” protagonisti di alcune cover. Dopo di loro, sul palco salirà il pezzo forte di tutta la rassegna e cioè “Sir Oliver Skardy e Fahrenheit 451” per dare un’impronta reggae alla stagione.

Per il fine settimana che porterà alla conclusione, invece, sabato 25 giugno andranno in scena gli “Zibba e Almalibre” con alcuni brani da cantautore e i “Fratelli Quintale” che intoneranno i rapidi ritmi del rap. Il giorno dopo, domenica, il sipario calerà con l’esibizione dei “Look Out” e poi de “Il Parto delle Nuvole Pesanti” in scena con il folk, ma anche una contaminazione di generi tra rock e popolare che li hanno resi famosi in vent’anni di carriera. Durante le serate, previste dalle ore 20 e con ingresso libero e gratuito a tutti, sarà attivo uno stand gastronomico.