PEZZAZE – 60 anni di alpini in un week end di adunata bresciana

0

Saranno quattro giorni di intense emozioni quelli che attenderanno il Comune dell’alta Valle quando da domani, giovedì, fino a domenica 5 giugno si tingerà di verde con il cappello e la penna nera in testa per ospitare, nell’ambito del 60esimo anniversario di fondazione del gruppo locale, l’adunata provinciale degli alpini. Si tratta di un evento storico importante che non succedeva da diversi anni nella comunità triumplina, in questi giorni alle prese con i preparativi per ospitare gli oltre 15mila militanti in arrivo dalle 135 sezioni presenti tra Brescia e provincia.

Inoltre, la portata dell’appuntamento si misura anche dal fatto che questo raduno segue quello di due settimane fa a Torino nel segno dei 150 anni dell’unità d’Italia dove è stata riconosciuta anche dal presidente della sezione provinciale Davide Forlani come una grande partecipazione di massa. Una scelta sicuramente non casuale quella di Pezzaze, come ha spiegato ancora il massimo esponente degli alpini bresciani, visto che nell’alto paese triumplino sono nati alcuni grandi e importanti militanti tra le penne nere come Vittorio Piotti e Serafino Gnutti.

Il lungo fine settimana inizierà domani pomeriggio alle ore 16 quando tutti gli alpini si ritroveranno nel piazzale della Miniera prima di assistere, all’interno della struttura museale, alla messa che sarà celebrata in ricordo di tutti i caduti. A seguire, presso la sala del Parco Minerario, saranno aperte alcune mostre dedicate alla manifestazione e alle 20, nella tensostruttura allestita sul piazzale, si terrà la cerimonia di premiazione dei concorsi cui hanno partecipato le scuole. La prima giornata si chiude alle 21 con una serata culturale quando lo storico alpino Guido Aviani Fulvio farà una lezione storica “Sul fronte Greco-Albanese”.

Il presidente Davide Forlani

Venerdì 3 giugno, invece, è previsto dalle 9,30 il tradizionale ritrovo al piazzale Miniera e a seguire la camminata fino al Rifugio Cascinelle per un rancio alpino. Dopo le 17, poi, nella sala consiliare del municipio triumplino ci sarà la presentazione del libro fotografico “Storia del Gruppo Alpini di Pezzaze” e alle 21 un concerto con il coro “Alte Cime” nella chiesa parrocchiale seguito da una fiaccolata al cimitero con la deposizione di alcuni fiori sulle penne nere cadute. Sabato 4 giugno sarà il giorno più ricco dell’intera adunata con una lezione alle 10 del prof. Giulio Toffoli su “La ricorrenza del 150° dell’Unità d’Italia” nella sala consiliare del comune, un rancio nella tensostruttura e dopo le 15 il raduno, l’alzabandiera e l’onore ai caduti nella sede degli alpini.

A seguire è prevista l’inaugurazione del monumento delle penne nere dedicato alla memoria di Vittorio Piotti e il carosello della Fanfara di Villanuova. La giornata prosegue per un incontro in sala consiliare con l’amministrazione e il sindaco Sergio Richiedei e un concerto alle 21 sotto la tensostruttura. La manifestazione si chiuderà domenica 5 giugno con il raduno a Pezzazole alle 9 e il vessillo sezionale prima della sfilata che si terrà alle 10 fino alla Chiesa dove sarà celebrata la messa. Poi un nuovo pranzo e la fine dell’adunata alle 16,30 quando la bandiera sarà ammainata.

Informazioni logistiche per l’adunata