VILLA CARCINA – Fonti rinnovabili a convegno tra “Unidea” e Confartigianato

0

E’ stata una serata “elettrizzante” quella organizzata ieri dall’associazione “Unidea”, Confartigianato e dal nostro giornale presso l’auditorium delle scuole di via Roma.

I relatori con Bruno Bettinsoli

Moderata con l’abituale professionalità da Egidio Bonomi, la serata è stata aperta dai saluti dell’assessore all’Ambiente del Comune triumplino Gianleone Gnali, dal sindaco di Concesio Stefano Retali e dal presidente della Comunità montana Bruno Bettinsoli.

All’insegna di una posizione equidistante e prettamente tecnica, sono state esposte dall’ing. Luciano Barbieri della società “Ril Saving” le varie forme di produzione dell’energia, dal termoidraulico al fotovoltaico, fino al nucleare.
A seguire l’intervento dell’ing. Mario Tucci, in teleconferenza dalla sede dell’Enea, il quale ha fatto il punto sullo stato della ricerca nel campo dei pannelli al silicio, vera fonte di assorbimento dei raggi solari nel fotovoltaico.

Gli studi in questo campo e le sperimentazioni prevalenti tendono a migliorare la resa dei pannelli e la loro dimensione, al fine di ridurre l’impatto ambientale delle installazioni.

L'intervento dell'ing Tucci in teleconferenza dalla sede dell'ENEA

Nota curiosa e sorprendente quella dell’ingegnere quando, a sorpresa, ha declinato la teoria secondo la quale i pannelli al silicio non avrebbero limitazione di durata nel tempo e nemmeno esisterebbe una ragione “meccanica” per la quale la loro resa dovrebbe diminuire con gli anni, sfatando così la convinzione di molti che dopo vent’anni circa il rendimento di un impianto fotovoltaico tenda a diminuire. O meglio: se questo fosse vero ciò non sarebbe imputabile ai pannelli di silicio.

Il numeroso pubblico in sala

L’intervento di Eugenio Massetti, presidente provinciale di Confartigianato e del consorzio “Cenpi” che raggruppa circa 3mila imprese artigiane, è stato più “politico”, teso a rivendicare alla propria organizzazione una sensibilità sull’argomento “energie rinnovabili” che altre istituzioni e associazioni non hanno ancora dimostrato e, portando ad esempio l’esperienza del consorzio, ha rivendicato l’indicazione di Confartigianato che spinge a fare rete per ottenere risultati apprezzabili sul fronte dei costi e della riduzione dei consumi.

L’ing. Pedrini di “Ril Saving” è intervenuto con un’interessante “lezione” su come vanno lette le complicate bollette energetiche e dando consigli utili su come risparmiare energia nelle aziende e nella propria abitazione.