VALTROMPIA – Elezioni: conferma a Collio, ribaltoni a Bovegno e Nave

0

Sui tre Comuni della valle coinvolti nelle elezioni per il rinnovo del consiglio comunale e la nomina dei nuovi sindaci, due saranno governati dal centro sinistra e uno rimarrà al centro destra. E’ l’esito del voto espresso domenica e ieri a Collio, Bovegno e Nave dove sono stati chiamati alle urne oltre 10mila cittadini dall’alta alla bassa valle.

Mirella Zanini confermata a Collio

Per quanto riguarda il primo municipio, è stata confermata come sindaco Mirella Zanini della lista “Alta Valtrompia-Collio” che con soli 39 voti di scarto ha “scalzato” Giuseppe Bonomini candidato con “Uniti per Collio”. Sul filo di lana, fino all’ultimo, le due anime del centro destra si sono contese i voti dei colliensi. Bonomini, infatti, nella passata tornata elettorale si era presentato proprio nella lista con la Zanini ottenendo, dopo di lei, il maggior numero di preferenze. Poi è arrivata la crisi di giunta seguita alla mancata approvazione del bilancio consuntivo e nel luglio del 2010 il commissariamento del paese prima dei due anni e mezzo previsti dalla legge.

Tullio Aramini neosindaco di Bovegno

E’ questa, infatti, la condizione che ha permesso al confermato primo cittadino di candidarsi per la terza volta (normalmente si possono fare solo due legislature). A fare la differenza a favore della Zanini è stato San Colombano, da dove sono arrivati i voti che le hanno consentito di sorpassare Bonomini, a sua volta in vantaggio di 22 voti nello spoglio dei primi tre seggi. E alla fine, quindi, il duello tra i due ex amici di cordata (entrambi militanti nel Pdl) è finito con 834 voti per Mirella Zanini e 795 per Giuseppe Bonomini.

A Bovegno, invece, sempre in Alta valle, si è registrato il vero ribaltone dove la roccaforte leghista amministrata fino adesso da Bruno Tanghetti ha passato la mano al centro sinistra. E’ Tullio Aramini, infatti, della lista “Bovegno Domani” il nuovo sindaco che ha sorpassato di 330 voti l’avversario leghista Manolo Rossini (fermato a 581) già vice sindaco nella passata giunta.

Tiziano Bertoli nuovo sindaco di Nave

L’ultimo Comune triumplino coinvolto dalle elezioni è stato Nave dove si è assistito a un ritorno alle origini dopo che si erano presentate alla carica tre liste: Marco Bassolini da solo con la Lega Nord, Cesare Frati per il Pdl e la civica “Tutti per Nave” e il centro sinistra con “Progetto Nave Viva” rappresentata da Tiziano Bertoli. E proprio all’ultimo è andata la vittoria, con 3.192 voti e il 48,73%  dei consensi, mentre i lumbàrd sono risultati secondo partito con 1.776 voti e il 27,11%. Terzo posto, invece, per Cesare Frati fermo a 1.582 voti e il 24,15%.

Con le elezioni si chiude così la parentesi di governo di centro destra per il comune della Valle del  Garza che torna, dopo cinque anni, ad essere di nuovo appannaggio del centro sinistra. I risultati dei Comuni triumplini potrebbero incidere anche negli assetti della Comunità montana visto che, prima del voto, il governo locale di stanza a Gardone poteva contare su una maggioranza di centro destra con 12  voti e 6 dell’opposizione. Con le consultazioni, invece, la minoranza guadagna i due rappresentanti  di Nave e Bovegno.