LUMEZZANE – Dal Rotary Valtrompia un furgone di presidi per l’Ant

0

Si terrà sabato 21 maggio, alle ore 18,30 presso la Parrocchia di Sant’Apollonio, l’inaugurazione e la consegna di un nuovo furgone che sarà utilizzato dai volontari dell’Ant triumplini con la sede in Valgobbia. Al termine della tradizionale funzione religiosa, infatti, don Tino Bergamaschi benedirà il mezzo seguito da un rinfresco. Il veicolo è stato donato interamente dal Rotary Valtrompia che ha condiviso il progetto di assistenza domiciliare gratuita offerta ai sofferenti di tumore, interessandosi alla necessità di dotare il gruppo volontario di un mezzo adeguato.

Il mezzo sarà usato per trasportare a domicilio i presidi sanitari (letti, comode, piantane e carrozzine) e trasformare la casa degli assistiti in vere e proprie camere ospedaliere. L’obiettivo principale dell’associazione, promosso da oltre trent’anni a Bologna dov’è nata e da dieci a Brescia è, infatti, permettere alle famiglie dei sofferenti di restare in casa con il proprio caro fino all’ultimo giorno di vita. L’attività dell’Ant in valle è iniziata nel 2006 da Lumezzane, Sarezzo, Villa Carcina, Concesio, Nave e Bovezzo, mentre dal 2008 si è estesa anche a Gardone, Marcheno e Caino per un totale di oltre 230 assistiti, di cui 120 solo nel 2010 (30 in Valgobbia).

Visto l’aumento delle richieste, l’associazione ha recentemente affiancato al medico di zona anche un infermiere specializzato per assistere meglio i pazienti. L’Ant è entrata nella Consulta sociale valgobbina e nei prossimi mesi potrebbe ottenere anche una sede dove depositare i presidi sanitari da usare per le case degli assistiti. Fino adesso, infatti, letti e strutture sono stati stoccati nei locali della casa di riposo “Le Rondini” che mette a disposizione un posto di emergenza per l’assistenza.