BRESCIA – Fotovoltaico: approvato il “Quarto Conto Energia”

0

Nel consiglio dei Ministri di giovedì scorso è stato approvato il Quarto Conto Energia, che dà un netto taglio agli incentivi per l’installazione degli impianti fotovoltaici. Le nuove regole si applicheranno già dal 1 giugno di quest’anno. Infatti, contrariamente alle prime ipotesi circolate, le tariffe incentivanti del Terzo Conto Energia non sono state prorogate fino ad agosto.
Le riduzioni degli incentivi nel 2011 e 2012
Gli incentivi per gli impianti tradizionali sono stati tagliati rispetto al precedente regime fino al 31% nel 2011 e fino al 43% nel 2012. Il decremento avverrà su base mensile per il 2011 e semestrale per il 2012. Le variazioni da un mese all’altro possono anche essere consistenti: ad esempio un impianto su edificio da 3 kW con entrata in esercizio a settembre avrebbe diritto a 0,345 €/kWh (per 20 anni), mentre in ottobre lo stesso impianto prenderebbe 0,320 €/kWh (-7% in un mese).
Premio per pannelli ed inverter italiani
Possibilità di vedere riconosciuto un aumento del 10% degli incentivi se almeno il 60% delle apparecchiature proviene dall’Unione Europea.
Amianto
Premio fisso di 0,05 €/kWh per chi sostituisce il tetto con amianto e contestualmente installa pannelli fotovoltaici; in precedenza si applicava invece un aumento percentuale della tariffa incentivante.
Limiti di incentivazione, grandi impianti, e novità dal 2013
Il nuovo decreto fissa delle soglie economiche di costo indicativo oltre cui l’incentivazione non potrà andare, ma per i piccoli impianti (fino ad 1 MW) le soglie saranno applicate solo dal 2013. E’ inoltre istituito il Registro per i grandi impianti. Sempre dal 2013 entreranno in vigore delle tariffe onnicomprensive, in luogo dell’attuale regime che prevede la doppia remunerazione da Conto Energia più scambio sul posto o vendita/ritiro dedicato.