LUMEZZANE – Tre giorni di eventi per la festa dei marinai

0

Inizia il conto alla rovescia per l’Associazione nazionale marinai d’Italia “Gruppo Giacomo Gambera”. Il sodalizio, infatti, domenica 22 maggio vivrà una delle sue giornate più importanti quando sarà inaugurato il monumento dedicato “Ai caduti del mare”, realizzato nel cortile della scuola “Bachelet” di Sant’Apollonio. Il taglio del nastro, al quale interverranno numerose autorità, sarà preceduto, nei giorni prima, da due momenti che si inseriscono nelle manifestazioni collaterali all’evento.

Il modellino del monumento

Il primo sarà quello di venerdì 20 maggio alle ore 12, nel salone “M. Capoferri” dell’istituto comprensivo “Bachelet”, quando si apriranno i battenti della mostra sul modellismo navale che si potrà visitare fino al 24 maggio. Il secondo, invece, si terrà la sera di sabato 21 alle ore 20,30, nel teatro Odeon, per la presentazione del libro di Enzo Saleri “Onda Marina”, allietata dalla banda cittadina valgobbina: il volume racconta la storia dell’Anmi, della Marina militare, dei grandi navigatori e della sezione locale del corpo marinaio.

L’evento clou per gli uomini presieduti da Luigi Zamboni sarà, però, domenica 22, alle ore 9, quando è prevista l’alzabandiera presso la sede del gruppo degli alpini di Sant’Apollonio e il raduno con la presenza dei quadri dirigenti dell’esercito marino regionale e nazionale. Alle 10,30, secondo il programma, il corteo si muoverà verso il nuovo monumento di via Montini dove sarà celebrata una messa, seguita dalla benedizione e dai discorsi di rito per riunire soci e simpatizzanti in un momento conviviale.

Il pranzo sociale si terrà nel ristorante “Ariston” a poche centinaia di metri dalla scuola e chi volesse partecipare può telefonare ai numeri 338.9116644 – 335.7425094 – 030.8970721. L’intera manifestazione domenicale sarà allietata dalle note del corpo musicale di Sant’Apollonio.

Per l’occasione, i marinai valgobbini invitano tutta la popolazione ad esporre il tricolore, in particolare nelle zone adiacenti al luogo del monumento. Tra queste, via Sant’Andrea, via Donizetti, via XXV Aprile e via Montini. Tutto questo renderà ancora più solenne una giornata che, con l’impegno e la volontà del gruppo, trasforma in realtà un sogno inseguito da anni.