VALTROMPIA – La festa dei lavoratori tra cerimonie, musica e cultura

0

Per domenica 1 maggio, Festa dei Lavoratori, i Comuni hanno definito un programma di celebrazioni anche per commemorare tutte le persone che ogni giorno perdono la vita sul proprio posto di lavoro. Concesio, per esempio, in collaborazione con il circolo “Acli San Gregorio” di San Vigilio prevede due appuntamenti tra sabato 30 aprile e domenica 1 maggio. Il primo giorno alle ore 20,30, presso il circolo, tutte le donne saranno invitate al “Cinema con tisana”, una proiezione di film con la possibilità di degustare alcuni composti liquidi ricavati dalle piante.

"Quarto stato" di Pellizza da Volpedo

Domenica, invece, alle 18 in San Velgio, sarà celebrata una messa per ricordare i soci del gruppo scomparsi nell’ultimo anno, i morti sul lavoro e benedire le tessere dell’associazione in compagnia del coro dell’oratorio. A seguire si esibirà il poeta e cantautore bresciano Francesco Braghini. Durante la giornata, sostenuta dagli alpini di San Vigilio, sarà attivo un servizio di ristoro.

Molti eventi, invece, sono previsti a Nave nell’ambito della “Festa del Lavoro”, una rassegna musicale proposta da Cgil, Cisl e Uil locali con il patrocinio del Comune e della Comunità montana. Il programma si terrà in piazza Martiri della Libertà e sarà preceduto domani sera, alle ore 20,30 al teatro “San Costanzo”, dallo spettacolo in dialetto bresciano “Da le ses a le do, da le do a le des”.

Domenica 1 maggio, invece, dopo una messa alle 10,30 nella Chiesa parrocchiale locale, dalle 15 alle 23,30 si alterneranno diversi gruppi musicali: i “Whiskyin’ Blu” tra brani conosciuti e alcuni dimenticati, i “Dust’ Soul” che propongono cover rock italiane e straniere, i “Coast to Coast” per un tributo ai grandi interpreti del rock, blues e pop e poi i “The Runtz” e i “Back to the Cavern”. Alle 20 è previsto lo spettacolo del “Teatro delle Misticanze”, nato nel 2004 presso la cooperativa “Futura” che si occupa di disabili.

Alla sua quinta produzione, il gruppo condotto da Beatrice Faedi porta in scena una performance che ha come protagonisti tutti i partecipanti al corso, adulti, ragazzi, educatori, assistenti e insegnanti iscritti al servizio di formazione all’autonomia proposto dalla coop. Dopo la pausa teatrale, riprenderà la musica con gli “Utopia” alle 20,30 e le “Beibisrock” alle 21,30, gruppi formati solo da donne che suonano il rock con la viola. Al termine del concerto ci sarà l’estrazione finale dei premi. Durante la manifestazione, che si svolgerà anche in caso di maltempo, sarà attivo un servizio bar e ristoro, mentre il ricavato sarà devoluto in beneficenza.

A Lumezzane la festa sarà celebrata domenica 1 maggio in collaborazione tra il Comune e la sezione locale dell’Anmil, l’associazione nazionale mutilati e invalidi del lavoro. Il programma prevede un raduno di autorità e cittadini alle ore 9 presso il bar “Nuovo Fandango” di via Magenta, vicino allo stadio, da dove alle 10,30 partirà un corteo diretto alla Chiesa San Carlo di Valle per la messa delle 11. A seguire sarà deposta una corona d’alloro al monumento dei caduti del lavoro in via D’Azeglio e poi il pranzo sociale alla trattoria “Ciar de Luna” di Cagnaghe. L’intera cerimonia sarà accompagnata dalla banda musicale di Sant’Apollonio. Il programma continuerà nel pomeriggio alle ore 16 nel Palafiera per il concerto “Tra lo spazio delle note“.

Sarezzo, infine, celebra tutti i lavoratori con “La risorsa umana”, una bibliografia sulla precarietà e le conseguenze sociali disponibile nella biblioteca del Bailo domenica. Nell’occasione saranno segnalati alcuni saggi, romanzi, testimonianze, film e documentari sul lavoro. Per informazioni si può contattare lo 030.8005591.