LUMEZZANE – Dal 18 maggio in scena il calcio giovanile

0

Torna dopo un anno sabbatico il torneo giovanile di calcio organizzato dal Valgobbiazanano e Ac Lumezzane per invogliare i più piccoli nel sano spirito sportivo, ma anche scoprire qualche talento che possa essere appetibile dalle importanti società bresciane presenti alla competizione. Saranno ventidue le squadre che, per la settima edizione, si daranno battaglia al “Rossaghe” a partire dal 18 maggio per dieci giorni fino al 5 giugno.

Sono quattro le categorie, invece, con due gironi ciascuna, che ambiscono alla vittoria. I piccoli dei Pulcini legati agli oratori locali di San Sebastiano e Sant’Apollonio, Ponte Zanano, Magno, Pezzaze e Sale Gussago. Sei team anche tra i Giovanissimi presi dal bacino triumplino con il Valgobbiazanano, Valtrompia, Lodrino, Villa Carcina, Saretino Paolo VI e Castelmella. Per gli allievi, che arrivano dall’Eccellenza, giocheranno ancora la squadra di casa, Sarnico, Darfo, Gussago, Orsa Cortefranca e Virtus Franciacorta. Un torneo distinto, invece, sarà quello degli Esordienti che il 5 giugno si affronteranno tra professionisti dell’Ac Lumezzane, Cremonese, Mantova e Giovani GialloBlu legata al Valgobbiazanano.

La presentazione del torneo ieri sera al teatro “Lux” di Piatucco è stata anche l’occasione per un’iniziativa lanciata anni fa dal noto giornalista e scrittore valgobbino Egidio Bonomi e accolta con favore da alcuni ex giocatori del Lumezzane degli anni Sessanta e presenti in platea.

Nei prossimi giorni, infatti, si formerà un comitato per chiedere alla città di dedicare una struttura sportiva, magari lo Stadio Comunale o il nuovo campo del Villaggio Gnutti, a Tullio Saleri, l’ex attaccante del Lumezzane arrivato in Valgobbia nel 1950 (41 reti in 28 partite quel campionato) nella seconda categoria come si chiamava allora e dove militò anche come allenatore per oltre dieci anni, dal 1965 al 1978, prima di morire a 64 anni. Renzo Bossini e gli altri ex come Damiano Urbani, Roberto ed Emilio Lena, Bruno Bugatti e “Chicco” Saleri hanno approvato la scelta.

Un’altra novità è la nuova scuola calcio che il direttore sportivo dell’Ac Lumezzane Luca Nember vorrebbe aprire con il Valgobbiazanano per insegnare i fondamentali ai più piccoli e dare l’opportunità ogni anno a uno di loro di ambire ai rossoblu tra i professionisti.