LUMEZZANE – Cantanti e vincitori del 10° “Memorial Lucrezia”

0

Dopo mesi di audizioni, canti, prove e brani intonati dai giovani, è calato domenica scorsa il sipario sulla decima edizione del “Memorial Lucrezia”, il concorso canoro interregionale (otto erano di Veneto, Emilia Romagna e Piemonte e alcuni delle provincie vicine) organizzato dall’assessorato alla Cultura, il coro “Voci in Canto” e la biblioteca “Felice Saleri” di Lumezzane e rivolto ai ragazzi tra i 6 e 13 anni. Condotta, come ogni anno, da Nino Frassi, la kermesse ha visto in carica trentadue concorrenti divisi nelle due categorie che tra sabato sera e domenica pomeriggio si sono esibiti sul palcoscenico del teatro Odeon valgobbino.

I premiati della seconda categoria

Durante la prima giornata, allietata anche dalla presenza dell’ospite speciale Federico Berto, cantante bresciano formato proprio dal “Memorial Lucrezia” e che oggi è protagonista anche a livello nazionale e in tv, hanno cantato quelli della seconda categoria, cioè i ragazzi delle scuole medie tra gli 11 e 13 anni. Si sono trattati di sedici brani presi dal palinsesto musicale più vario tra classica, pop, commerciale, jazz e leggera.

Valutati secondo la voce, intonazione, senso ritmico e interpretazione da una giuria di esperti presieduta da Claudio Mandonico con Paolo Ghisla, Mauro Scappini, Giuseppe Spalenza ed Elisabetta Manganelli, sul podio sono salite tre ragazze: al primo post Chiara Bertelli di Borno con “Something’s gotta hold on me”, al secondo Matilde Scarsini di Castelnuovo del Garda con “Cabaret” e al terzo Matilda Sulpasso di Verona che ha cantato “Nessun dolore”.

I vincitori tra i "bambini"

Nella seconda giornata, invece, domenica pomeriggio, si sono esibiti i più piccoli delle scuole elementari, dai 6 ai 10 anni. Ai primi tre posti, anche in questo caso, si sono classificate tre donne: Caterina Mangiavillano di Villa Carcina al primo posto con “Coccole”, la sua compaesana Ilaria Cavalleri al secondo con “L’amico mio fantasma” e al terzo Giorgia Montevecchi di Faenza (in provincia di Ravenna) per “Attenti alla musica”.

La competizione tra i bambini, inoltre, è stata accompagnata dalla presenza di Cristina D’Avena, la cantante molto nota tra i più piccoli per le sigle dei cartoni animati e alcune fiction per giovanissimi. E proprio lei, con l’assessore alla Cultura Lucio Facchinetti e il padre di Lucrezia Berna, cui è dedicata la rassegna, Roberto, ha premiato i vincitori. Il prossimo appuntamento del coro valgobbino si terrà l’1 maggio al Palafiera di via Cefalonia per il concerto in programma alle ore 16 con tre cori e altre associazioni locali.