LUMEZZANE – Gobbia “avvelenato”, in estate i sensori dell’Arpa

0

Il fiume Gobbia è spesso soggetto a scarichi illeciti di materiali, soprattutto di provenienza industriale, che lo rendono tutti i giorni sempre più inquinato, sporco e soggetto a diverse colorazioni in base ai prodotti chimici che, amaramente, deve raccogliere da persone e “piromani” dell’acqua in barba a ogni regola ambientale.

La situazione del corso d’acqua è negativa da diversi anni, ma durante la scorsa estate l’assessore all’Ambiente Andrea Capuzzi aveva anticipato che sul fiume sarebbero stati installati dei sensori mobili per sapere chi versasse liquidi e materiali “strani” nel Gobbia. Martedì scorso “Bresciaoggi” ha raccontato l’ultima esperienza negativa sollevata dal gruppo di Facebook “Generazione Lumezzanese”, in cui uno sversamento di alcune sostanze ha creato una densa schiuma bianca sul fiume, costringendo i residenti della zona a tener chiuse le finestre per non sentire l’odore acre che arriva da pochi metri di distanza.

E per l’ennesima volta, non si saprà mai chi è stato a compiere tale scempio, visto che le telecamere dopo sette mesi dal lancio dell’iniziativa ancora non si vedono. Ieri, però, dagli stessi uffici di via Monsuello sono arrivati alcuni lieti aggiornamenti sia per quanto riguarda il corso d’acqua che gli abitanti.

L’Arpa, responsabile della protezione ambientale, ha approvato il progetto di monitoraggio chiesto dall’assessore Capuzzi ed entro la fine dell’estate sul fiume saranno montati dei sensori mobili attivi 24 ore su 24 e collegati a un modem tramite segnali gprs che diffonderanno le immagini a un sistema di registrazione.

E’ una tecnologia all’avanguardia unica in Europa, fanno sapere da via Monsuello e durante la rilevazione il Comune affiancherà l’Arpa sulle zone dove montare le apparecchiature e controllare la situazione. In attesa che tutto questo si realizzi, però, l’amministrazione continua a monitorare il fiume contando soprattutto sui suoi cittadini che con tempestività possono segnalare il problema contattando gli uffici allo 030.8929261.