BOVEZZO – La lettera del consigliere Adriano Vezzoli della Lega Nord

1

In seguito alla pubblicazione di un pezzo del nostro Fabio Zizzo l’8 aprile riceviamo e volentieri pubblichiamo la replica del consigliere comunale della Lega Nord di Bovezzo Adriano Vezzoli. Naturalmente il nostro quotidiano rimane a disposizione di tutti i politici coinvolti che volessero dare la loro versione

 

Egregio direttore,

Le chiedo gentilmente spazio per poter replicare punto  per punto  alle varie inesattezze  dell’ex assessore del partito democratico, Bragaglio Claudio, apparse su  vari quotidiani.

Nell’attacco alla mia persona nulla è corretto e vero.

Innanzitutto le affermazioni che mi indicano come proprietario intellettuale di certe frasi contro gli anziani,  da me solo estrapolate da un sito internet e che, ovviamente, non condivido ritenendole di un umorismo un po’ macabro fatto su una fascia di popolazione, quella degli anziani,  alla quale da sempre ho dedicato la massima attenzione.

Lo stesso ex assessore, asserisce  che le frasi incriminate  siano  riportate sul mio profilo ufficiale di facebook, e su quello della Lega Nord di Bovezzo sempre di facebook, altre  affermazioni prive di qualsiasi riscontro oggettivo.

Queste frasi erano oggetto di una più ampia discussione intercorsa anche su altri siti e-mail fra varie persone, proprio per condannarle. L’attacco personale dell’ex assessore Bragaglio continua, con l’affermazione che la Lega Nord di Bovezzo ha espulso l’ex nostro candidato sindaco e chiesto le sue dimissioni da capogruppo dal consiglio comunale, altre affermazioni totalmente inesatte, in quanto l’attivista al quale  Bragaglio fa riferimento, ad oggi, è ancora  militante nel nostro gruppo e le dimissioni  le ha date di sua spontanea volontà e se per  qualcuno i dibattiti politici, a volte anche un po’ concitati, sono paragonabili al mercato di  Napoli, sono sue libere considerazioni.

Altro punto che mi lascia perplesso è un’altra sua affermazione con la quale dice di non conoscermi, peccato che tra me e  l’ex assessore ci siano state infuocate polemiche quando ero l’allora presidente del comitato contro il Residence Prealpino, polemiche avvenute sia sui giornali che in televisione. Ricordo le nostre proposte di quei tempi: chiedevamo all’ex assessore Bragaglio che le case che i Senegalesi occupanti la struttura rifiutavano venissero assegnate  alla stesse condizioni ai nostri anziani bisognosi, richiesta ovviamente disattesa. Forse gli sono sfuggiti pure i numerosi gazebo che avevamo posizionato  a pochi metri da casa sua,  sempre per lo stesso scopo.

Solo su un punto mi trovo d’accordo con l’ex assessore alla casa, ed è quello di  porgere le mie scuse agli anziani, non per frasi o concetti che non  mi appartengono e sempre condannerò, ma per il fatto che io da piccolo politico d’opposizione non sia riuscito a sensibilizzare alcuni  politici navigati ad occuparsi di piu’ dei problemi degli anziani, i quali anche in questa triste faccenda sono stati,insieme alla mia persona strumentalizzati.

Colgo l’occasione per aggiungere che sono stati distribuiti in paese (Bovezzo ndr), in questi giorni, anche volantini  in forma quasi “anonima” ma dei quali conosciamo i soliti autori, (che preciso, in questo caso, ovviamente, non sono attribuibili nè al  sig, Bragaglio e nemmeno  ai componenti dell’attuale amministrazione di Bovezzo e al PD locale)  nei quali vengono riportate, con un copia incolla, solo frasi che in un contesto non completo ed in modo apocrifo vorrebbero far apparire la mia presunta avversità verso i nostri anziani, cercando di gettarmi addosso fango non meritato. Anche contro questi vili episodi procederò nelle sedi competenti . Spero che, da questo momento, la politica seria torni ad occuparsi  dei reali problemi  dei cittadini.

Adriano Vezzoli consigliere LegaNord Bovezzo

1 Commento

  1. QUANDO LA POLITICA E LA STAMPA SI PARLANO CON QUESTI TONI PACATI E RAGIONEVOLI VIENE VOGLIA ANCORA DI CREDERE AL FUTURO. COMPLIMENTI A CHI GESTISCE QUESTO GIORNALE

Comments are closed.