BOVEZZO – L’ecologia tra studenti e anziani diventa scambio “verde”

0

“Quando piantare un albero insieme aiuta lo scambio generazionale”. E’ questo il motto di una campagna ecologica voluta dagli assessorati all’Ecologia e Servizi sociali di Bovezzo, autori dell’iniziativa “Giardineria sociale”.

La cerimonia ufficiale di conclusione del progetto si è svolta mercoledì scorso 6 aprile, quando quattro alberi di Catambra (i cosiddetti fusti anti-zanzare) sono stati piantati nel prato di fronte al Centro Diurno locale “Sandro Giacomazzi”. I protagonisti giardinieri dal pollice verde sono stati i bambini mezzani della scuola materna di Bovezzo che hanno collaborato con gli anziani della casa di riposo, sotto lo sguardo delle autorità presenti alla cerimonia “verde”: tra questi il sindaco Antonio Bazzani e gli assessori competenti ai Servizi Sociali e all’Ecologia organizzatori del progetto, Patrizia Venturini e Mario Folli.

Si è trattato di un momento davvero significativo dal punto di vista generazionale, perchè due realtà anagraficamente molto distanti tra loro hanno trovato un punto d’incontro e di scambio: esperienza e saggezza fornite dagli anziani da una parte, spontaneità e gioia di apprendere, il fare e provare tipica dei bambini dall’altra.

Ma i frutti delle ore di lavoro condiviso non riguardano solo il fatto di aver imparato come piantare un albero: nel lavoro c’è l’esperienza del valore umano e formativo importante che “nonni e nipoti” sono riusciti a realizzare. E la foto è solo una piccola testimonianza delle energie, non solo fisiche, messe in campo quella mattina durante la cerimonia.

È anche per questi motivi che il primo cittadino e gli assessori hanno ringraziato i dipendenti del Comune, gli operatori del Centro Diurno, le insegnanti della Scuola Materna e anche la giornata soleggiata che ha favorito la buona riuscita della manifestazione.