VALTROMPIA – Al via la settimana anti alcol: le tappe del “Noa”

0

 

L’alcol è la terza causa di disabilità e morte tra la popolazione secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità e, dai dati diffusi a livello nazionale dal ministero, oltre 8milioni di persone sopra gli 11 anni sono coinvolte, mentre nel bresciano nel 2009 le persone assistite sono state oltre 1000 rispetto alle poco più di 700 dell’anno precedente: più del 78% rispetto al 2001. Sono le cifre preoccupanti di un fenomeno, quello dell’abuso di alcol, che non si ferma e anzi provoca ogni anno numerose vittime e malattie disabilitanti coinvolgendo sempre di più soprattutto i giovani alle prese con il primo bicchiere già a 11 anni.

Per provare a combattere l’emergenza, aprile è stato decretato il mese dedicato alla prevenzione e, per l’occasione, il Nucleo Operativo Alcologia (Noa) della Valtrompia organizza fino al 15 aprile una settimana dedicata alla promozione del servizio e sensibilizzazione. E’ per questo motivo che, con l’idea di rispondere ai bisogni continui degli utenti e fronteggiare il fenomeno in continua evoluzione, l’Asl di Brescia l’anno scorso ha aperto il servizio di cui fanno parte quattro nuclei operativi: Brescia, Leno, quello nato da poco proprio in valle a Zanano, e a Salò per la Valsabbia e il Garda.

Ciò che viene fuori dai primi sei mesi di esperienza da questi reparti è che oltre 1100 soggetti (80% maschi e 20% donne) sono controllati periodicamente, ma il dato meno confortante è che rispetto all’età media di questi, circa 49 anni, tra i nuovi utenti si è abbassata a 42. E dalle analisi fatte dal distretto sanitario bresciano si è scoperto che, nel 90% dei casi, l’abuso di alcol può provocare tumori al fegato ed epatiti. A questo proposito gli operatori del Noa locale saranno presenti con il proprio camper in alcuni mercati settimanali della valle per incontrare le persone e discutere con loro dei rischi legati al consumo e abuso, quali strategie adottare e come conoscere i servizi presenti sul territorio.

La sede del "Noa Valtrompia" a Sarezzo

Durante il tour sanitario, ai cittadini interessati sarà distribuito del materiale informativo sui problemi causati dall’alcol e volantini dei gruppi Ama esistenti in provincia. Inoltre, saranno proiettati video, consegnati questionari e fatti degli etilometri audiovisivi e cartacei. Nell’operazione settimanale, gli operatori saranno affiancati dalle organizzazioni di volontariato, alcolisti anonimi e club alcologici territoriali che da anni lavorano in valle.

Il camper, che oggi ha iniziato le attività a Bovezzo, farà tappa nei mercati settimanali, dalle ore 8 alle 12, lunedì 11 aprile a Tavernole, mercoledì 13 a Lumezzane, giovedì 14 a Sarezzo e venerdì 15 a Gardone. Alla neonata struttura del Noa presente al secondo piano dello stesso palazzo Inps in piazzale Europa 16 a Zanano, possono rivolgersi gratuitamente le persone con gravi problemi di dipendenza da alcol, ma anche quelle che pensano di bere troppo. Si parte con un colloquio di accoglienza e per tutti i soggetti sarà stilato un progetto personalizzato per raggiungere l’ equilibrio psicofisico e riconoscere le conseguenze dell’abuso.