VALTROMPIA – Sabato 9 aprile al via la XIII Settimana della Cultura con i musei gratuiti

1

E’ partito il conto alla rovescia per la 13esima edizione della Settimana della Cultura, la manifestazione organizzata a livello nazionale dal Ministero per i Beni e le Attività culturali e che farà presenza anche in Valtrompia con un ricco calendario di appuntamenti tra mostre, laboratori, scienza e progetti delle biblioteche locali. In valle la rassegna si svolgerà da sabato 9 a domenica 17 aprile  e durante questo periodo i sei musei industriali locali (etnografico di Lodrino, miniere di Pezzaze, magli di Sarezzo, fondazione di Ome, il Forno di Tavernole e le armi di Gardone) saranno aperti gratuitamente al pubblico.

Nell’ampio panorama culturale, sarà Sarezzo a fare da padrona con sei eventi dislocati tra i Magli di via Valgobbia e il palazzo Avogadro di Ponte Zanano. Ed è proprio dal museo sopra il fiume che partirà la rassegna triumplina, quando sabato alle ore 11 sarà inaugurato il nuovo allestimento sonoro promosso dal Sistema museale della valle e finanziato dalla Regione: si tratta di un’atmosfera suggestiva, tipica del lavoro dei tempi antichi, carica di rumori dell’acqua che muove le macchine, i martelli che picchiano sul ferro per lavorarlo e i dialoghi e voci dei maestri forgiatori che si esprimono nel dialetto.

Nel pomeriggio, invece, al palazzo Avogadro alle 18 sarà inaugurata la mostra “Universi Paralleli” di Luana Resinelli ed Elvira Gatti con oltre sessanta opere tra dipinti e sculture che raccontano la vita quotidiana delle due artiste. L’esposizione, aperta fino al 24 aprile, sarà visibile al pubblico il giovedì, venerdì e sabato dalle ore 18 alle 21 e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 22. Ancora a Sarezzo, ritornando ai Magli, domenica dalle 14 alle 18 saranno organizzati dei giochi, mentre la “Fucina animata” alle 17 proporrà una mostra sull’illustrazione infantile che andrà avanti fino all’1 maggio: le opere sono di Clelia Adami, Angela Ferrari, Veronica Ghidini, Matteo Mazzoli, Sara Meschini, Federica Piardi, Elena Torri ed Elena Volongo. Lo stesso gruppo curerà dei laboratori creativi gratuiti e delle favole ai bambini dai 4 a 11 anni anche domenica 17 aprile dalle 15 alle 16,30.

Palazzo Avogadro tra mostra e spettacolo

Sarezzo sarà ancora protagonista giovedì 14 e venerdì 15 aprile prima al palazzo Avogadro dove, alle 21, sarà proposto lo spettacolo teatrale “La bici e il mantello” realizzato da “Treatro-terrediconfine”, con i volontari delle biblioteche locali che hanno intervistato gli operai al lavoro nelle fabbriche negli anni ’60 e ’70 e poi ai Magli per una serata dedicata al flamenco. Sabato 16 aprile, invece, l’attenzione si sposterà il mattino a Marmentino dove, nella sala consiliare, ci sarà lo spettacolo “La donna intelligente: fiaba teatralizzata in doppia lingua” con un racconto letto in italiano e albanese e il pomeriggio alle miniere di Pezzaze dove saranno aperte le gallerie.

Domenica 17, ultimo giorno della settimana culturale, sarà intenso di appuntamenti: al Borgo dei magli di Ome sarà aperta la mostra sui 150 anni d’Italia “Alle origini del Risorgimento”, al planetario di Lumezzane uno spettacolo sotto la cupola e a i Magli di Sarezzo un incontro curato da Flora Zanetti e dedicato allo scrittore francese Charles Baudelaire tra musica, immagini e letture. Durante la settimana, inoltre, lontano dai confini triumplini, i musei e archivi della valle parteciperanno alla mostra internazionale di armi sportive “Exa 2011” a Brescia dal 9 al 12 aprile e a un seminario didattico l’11 aprile a Milano.

1 Commento

  1. una settimana della cultura davvero interessante e suggestiva. peccato per la lontananza…ma mi farò raccontare

Comments are closed.