Summit dei gelatieri a Padernello tra innovazione, web e qualità

0
Arnaldo Minetti

E’ stato un raduno molto partecipato e “gustoso” quello di ieri sera al ristorante “Cascina La Bianca” di Padernello, dove i gelatieri e gli operatori del settore si sono trovati per il tradizionale incontro annuale dedicato alle esperienze, consigli, ricette, formazione e collaborazione tra artigiani per un mestiere che vuole distinguersi sempre più nell’innovazione e nella ricerca della qualità, pur mantenendo fede alla tradizione e alle materie prime genuine e senza additivi.

Il momento conviviale della serata è stato anche occasione per una conferenza stampa congiunta dell’Associazione Gelatieri Artigiani presieduta da Claudio Zani e della “Centrale del latte di Brescia” rappresentata dal direttore generale Andrea Bartolozzi, che hanno parlato delle ultime iniziative alimentari e tecnologiche per la categoria. Tra i commensali erano presenti artigiani e lavoratori del gelato provenienti dalle province di Brescia, Bergamo e Lecco, oltre ad opinionisti del settore che hanno fatto del gusto e sapore per la dolce pietanza il proprio lavoro. E’ il caso di Arnaldo Minetti, giornalista del settore e presidente di “Puntogel”, la società che ha messo a disposizione i cremosi piatti deliziando il palato della platea con un continuo contrasto di dolce e salato, caldo e freddo.

Antonio Fierro - Resp. Qualità Centrale del Latte Bs

Rispetto alle scorse edizioni, quando in tavola venivano proposti assaggi di gelato con fette di polenta o gorgonzola e pezzi di sedano, stavolta si è puntato di più sulla tradizione, non mancando di sorprese positive per il pubblico come il micronizzato: una soluzione liquida girata a 48mila giri al minuto prima che si raffreddi, dando più cremosità. E la nuova tecnologia ha contraddistinto il menù: aperitivo con gelato al Campari e polpettine di carne, zuppa di farro, sorbetto al mandarino, gelato di fragola con frutta e, infine, i 150 anni dell’Unità d’Italia in un piatto tricolore formato dal verde del pistacchio, il bianco del mascarpone e il rosso dei pomodori.

Claudio Zani

E tra un piatto e l’altro, sono intervenuti gli organizzatori della serata per rafforzare o instaurare nuovi rapporti di collaborazione nella categoria, a partire dal nuovo magazine online “Gelatieri artigiani.com”, ideato da Claudio Zani con il progetto grafico di Ivan Agliardi, che sarà lanciato nei prossimi giorni. “Grazie al portale che avevo in mente da tempo – ha commentato il presidente del gruppo bresciano – tutti gli operatori potranno mettersi in contatto tra loro scambiando esperienze, profili, opinioni, consigli e punti di vista, non mancando di citare eventi e rassegne sul mestiere”.

Andrea Bartolozzi

La rivista online con un tocco di tricolore, infatti, che partirà come bacino regionale per estendersi poi al resto d’Italia, avrà un’area privata dove gli operatori si troveranno in un forum per parlare e discutere, una zona pubblica aperta a tutti e, in futuro, anche newsletter e una webtv. “Perchè l’obiettivo – ha concluso Zani – è unire e non dividere la categoria”. Durante la presentazione si è inserito anche il dg della “Centrale del latte di Brescia” Andrea Bartolozzi che ha riproposto l’iniziativa del “Circolo di qualità”, un marchio visibile sulle vetrine di bar, gelaterie e pasticcerie che si riforniscono proprio dall’azienda di via Lamarmora. “E’ un patto che il commerciante stipula con i consumatori – ha spiegato il dg – dicendo loro che i prodotti in vendita sono certificati da qualità e ricerca dell’eccellenza”.

Al termine della serata, gelatieri e lavoratori del settore si sono dati appuntamento al convegno del 23 maggio nella sede bresciana di Confartigianato, quando saranno presenti anche alcuni dirigenti delle Regioni italiane e dell’istituto zooprofilattico per avere le ultime notizie sulle leggi sanitarie che controllano gli alimenti.