VALTROMPIA – Ieri tre infortuni sul lavoro

0

E’ stata una giornata negativa quella di ieri per gli infortuni sul lavoro successi in valle tra Nave, Polaveno e Lumezzane. Nel primo caso, Flavio Frassine, 50enne di Monticelli Brusati, stava lavorando nell'”Acciaieria Stefana” quando intorno alle ore 9 è rimasto bloccato tra due cassoni procurandosi una frattura al bacino. Ricoverato all’ospedale Civile di Brescia, guarirà in due mesi. Per l’occasione la Fiom Cgil ha chiesto tramite i suoi rappresentanti in azienda di verificare le condizioni di sicurezza e proclamando uno sciopero odierno di due ore.

A Polaveno, invece, verso le 9,15 un 53enne del posto è rimasto ferito mentre stava tagliando la legna nel proprio campo: per l’uomo una vertebra rotta e il ricovero al Civile, anche se non è in pericolo di vita.

L’episodio più grave è successo nel pomeriggio alla ditta “Garneri Stampi” di via Mainone, a Lumezzane Faidana, dove Paolo Bianchetti, 20enne di Sarezzo, stava montando un impianto antifurto sul tetto della struttura, cadendo poi a terra per sei metri. Il dipendente di una ditta di Mairano è stato subito soccorso dalla Croce bianca valgobbina e trasportato d’urgenza con l’elicottero al Civile. Per il 20enne, una tac ha evidenziato la frattura del bacino e altri traumi, ma nessun rischio di vita. Secondo i carabinieri locali accorsi sul posto, l’uomo è precipitato dopo che il tetto ha ceduto.