No ai panettieri la domenica. Lega Nord e sindacato difendono la categoria

0

Sindacati e Lega Nord alzano le barricate contro il pane fresco anche di domenica. E’ l’opinione espressa giovedì scorso nella sede del Carroccio di via Cefalonia, in città, durante un incontro organizzato da alcuni esponenti del partito e dai rappresentanti del Sindacato Panificatori sulla proposta dell’assessore regionale al Commercio Stefano Maullo. Alla tavola rotonda hanno partecipato anche il segretario cittadino dei lumbàrd Matteo Rinaldi, il vicesindaco di Brescia Fabio Rolfi e il consigliere regionale Alessandro Marelli.

I difensori della categoria hanno dissentito sulla questione, in quanto “la domenica – recita il comunicato finale – rappresenta l’unico giorno di riposo per gli stessi panettieri, che svolgono un lavoro notturno già di per sé usurante”.

L’iniziativa, secondo il Carroccio, accentuerebbe anche la difficoltà degli artigiani a competere con la grande distribuzione, correndo il rischio di arrivare a una moria rapida delle piccole medie imprese del settore che rappresentano la ricchezza socioeconomica del territorio bresciano e lombardo e che sono spesso garanzia della qualità del prodotto.

A favore del sindacato si sono espressi anche il vicesindaco di Brescia Rolfi e il consigliere regionale Marelli. “Da parte nostra ci sarà il massimo impegno per difenderli – è stato il loro commento – e lo concretizzeremo contrastando la proposta a tutti i livelli istituzionali, limitando le deroghe e aumentando i controlli per sanzionare i panificatori abusivi. Vogliamo tutelare una categoria economica – continua il comunicato – che nell’ambito dell’offerta dei servizi, rappresenta da sempre un elemento qualificante del nostro territorio”.