VALTROMPIA – Uniti per celebrare la festa della donna

0

Sarà una settimana all’insegna della donna quella in programma da martedì 8 marzo con un intenso programma di eventi, serate, conferenze, celebrazioni e alcuni richiami ai 150 anni dell’Unità d’Italia. In Valtrompia gli avvenimenti si concentreranno lungo alcune rassegne previste a Lumezzane, Bovezzo, Sarezzo e Concesio.

Nel primo il programma è stato stilato dall’assessorato alla Cultura e Pari opportunità del Comune, in collaborazione con la biblioteca “Felice Saleri” e la sezione locale del Cif, il Centro italiano femminile. Si tratta di un calendario che coinvolge anche l’assessorato al Commercio, visto che alcuni locali pubblici saranno protagonisti di un evento particolare. Si tratta delle pasticcerie “Rita” di via Matteotti alla Pieve, quella “dell’Asino” in via Montini 59 a Sant’Apollonio e la “Bon Bon” di via Montini 235 a San Sebastiano che ospiteranno l’ascolto in diffusione del cd di poesie “Donna: nucleo di luce che irradia”. Chiunque entrerà in questi locali potrà ascoltare in sottofondo il repertorio di testi scritti da Mariastefania Facchinetti e letti da Barbara Mino.

La giornata di festa proseguirà alle ore 19 con una messa organizzata dal Cif nella Chiesa parrocchiale “San Carlo” di Valle dove sarà consegnato anche il messaggio  “Il filo della vita” come insieme delle relazioni. Il calendario continua giovedì 10 marzo quando alle 20,30, nell’auditorium della casa di riposo “Le Rondini” del Villaggio Gnutti, è previsto un incontro con la scrittrice e docente universitaria Carla Boroni che affronterà le “Donne del Risorgimento: eroismi al femminile tra storia e letteratura”.

Sarà un appuntamento teatrale a chiudere le celebrazioni lunedì 14 marzo quando, alle 20,30 all’Odeon, andrà in scena “Le clessidre dell’ignoto. Spoon River al femminile”, un recital per le mimose di marzo. Si tratta di uno spettacolo, diretto da Flora Zanetti, dove si alterneranno più voci tra musiche e immagini per rievocare alcune grandi donne che hanno fatto la storia del Novecento, da Marylin Monroe a Simone Weil, da Frida Kahlo a Rosa Parks e tante altre.

Sono cinque, invece, gli incontri previsti dalla rassegna “Sguardi di donne” in programma a Concesio tra la biblioteca comunale e l’auditorium di Sant’Andrea. Il cartellone è stato stilato dagli assessorati alla Cultura e Pari opportunità con il “Centro Servizi Lavoro Pari opportunità Giovani” e l’associazione locale “Eva”. Si parte martedì 8 marzo alle 17 quando sarà presentato il libro “Così è la vita amore mio” di Maria Sardella, accompagnato da alcuni intermezzi musicali di Chiara Sciola. Per l’occasione, alle prime 120 donne che arriveranno in sala con un volume preso in prestito, ne sarà donato un altro.

Venerdì 11 marzo alle 20,45 sarà inaugurata la mostra “Sogni, colori, armonia, profumi” con la presentazione di Diana Pontara e le artiste Marilena Patrone e Laura Spranzi. Il giorno dopo, sabato 12, in collaborazione con l’associazione “Eva”, sarà proiettato il film “Marianna Ucrìa” di Roberto Faenza tratto dal romanzo di Dacia Maraini. Il programma continua venerdì 18 marzo alle 20,45 per il recital di Flora Zanetti “Le regine di cuori”. L’ultimo appuntamento è quello di venerdì 25 marzo alle 21, nell’auditorium “L. Monchieri” di Sant’Andrea, dove “Treatro – terrediconfine” proporrà “Dedicato ad Alda Merini” con Lucilla Giagnoni per la rassegna teatrale della Valtrompia.

Si chiama “Bovezzo in rosa”, invece, la rassegna sul Garza dedicata alle donne tramite l’assessorato alla Cultura. Martedì 8 marzo alle 20 si terrà una cena “Al Pescatore” di Bovezzo dove parte del ricavato sarà devoluto alla “Casa delle Donne”. Giovedì alle 20, invece, nella sala Colonne del municipio, è prevista la conferenza “Il pap test oggi” con la sezione bresciana dei volontari in lotta contro i tumori e il relatore Sergio Danelon, specialista in ostetricia ginecologica della clinica “Città di Brescia”. Venerdì 11, ancora in Comune, alle 20 si terrà la conferenza “E lo chiamano amore” con Piera Stretti e Giovanna Pegoraro della “Casa delle Donne” e il prof. Carlo Alberto Romano, docente di Criminologia all’università degli Studi di Brescia. La rassegna si chiude sabato 12, alle ore 21, con lo spettacolo teatrale “Le ore non si contano” nell’auditorium parrocchiale di via Paolo VI.

Infine, a Sarezzo sarà ospitata l’iniziativa “Il marzo delle donne 2011” organizzata dall’assessorato e Commissione alle Pari opportunità e dall’associazione “Iride”. Anche qui, martedì 8 marzo alle 20,30, nell’auditorium della biblioteca Bailo, andrà in scena lo spettacolo “Le regine di cuori” di Flora Zanetti sulla figura femminile nella storia francese. Tutti gli appuntamenti dei cartelloni, esclusi quelli della “Proposta ’11”, sono a ingresso libero.