A Sarezzo Angela Finocchiaro e la strage di Piazza Loggia per la “Proposta ’11”

0

Prosegue ancora con un doppio appuntamento la “Proposta ’11”, la rassegna teatrale della Valtrompia che tra giovedì 3 e venerdì 4 marzo vedrà protagonisti sul palcoscenico prima un’attrice di richiamo come Angela Finocchiaro, nota per le fiction e il cabaret e poi il teatro sociale dedicato alla strage di Piazza Loggia. Narrare il presente non è facile, ma farlo con ironia lo è ancora di meno.

E’ questo che si propone di fare la Finocchiaro nello spettacolo “Mai più soli”, in programma giovedì alle ore 21 nel teatro San Faustino di Sarezzo (ingresso 15 euro). Accompagnata dall’attore e musicista Daniele Trambusti, la nota umorista racconta storie in cui i protagonisti si comportano come particelle impazzite, vittime della sproporzione tra una società dominata dai nuovi mezzi di comunicazione e la crescente solitudine dell’individuo. La pièce, ricca di leggerezza e candore, diverte e fa riflettere attraverso favole, invettive, brevi liriche e lucide cronache in un contesto narrativo che cerca di ritrovare un senso al caos e alle incoerenze del presente.

Al centro dei racconti surreali ci sono, tra le altre cose, i vecchietti stralunati, le vacanze tragicomiche in famiglia, un viaggio “all’Inferno” sul treno Eurostar e capodanni da dimenticare. Filo conduttore dello spettacolo è l’idea che il progredire dei mezzi di comunicazione non faccia altro che aumentare la solitudine degli individui. Emerge così una carrellata di personaggi ricchi di difetti che nascono da questa combinazione di stress e solitudine, affrontata in chiave umoristica e amara tipica della scrittura di Stefano Benni da cui prende spunto la rappresentazione.

La Finocchiaro, invece, si conferma ancora capace di una vasta gamma di registri, attraversando ogni capitolo come se fosse un’Alice nel paese del grottesco, aiutata da una regia (Cristina Pezzoli) che le mette a disposizione una semplice scenografia fatta di pacchi di giornali da cui ricavare sfondi e oggetti.

Si punta al teatro sociale, come detto, venerdì 4 marzo quando, allo Spazio Praticabile di Ponte Zanano, alle ore 21 (ingresso 1 euro), andrà in scena “Ricordando Piazza Loggia”. Si tratta del secondo e ultimo appuntamento (il primo era stato su Pasolini) curato da “Palco Libero”, la realtà artistica giovanile del territorio triumplino che collabora con “Treatro – terrediconfine” per dare più possibilità ai ragazzi di proporsi liberamente sulla scena.

Questa volta il confronto nasce per ricordare l’evento che ha segnato la storia nazionale e soprattutto di Brescia. Per l’occasione ci saranno due momenti: il primo, “A volte non tornano”, è realizzato dai poeti locali Massimo Pintossi e Jo Dallera accompagnati alla chitarra da Stefano Gustinelli, mentre la seconda parte vedrà protagonisti i giovani di “novaespress” con 27/05/1974″, una personale interpretazione del tragico attentato.