GARDONE – Arrestata una 27enne all’ospedale

0

I carabinieri di Gardone hanno arrestato ieri all’alba C. M. T., una 27enne originaria di Sarnico, ma residente a Lumezzane, per tentato omicidio e porto abusivo di armi. La vicenda riguarda una rissa scoppiata poche ore prima nel parcheggio del locale “Basico 66” a Sarezzo dove sono rimaste coinvolte diverse persone.

Quando la situazione si è normalizzata, molti sono andati via per evitare l’arrivo dei carabinieri sul posto, mentre uno dei quattro, in seguito ad alcune ferite non gravi riportate nella rissa, aveva deciso di andare all’ospedale di Gardone per le cure. La stessa idea, però, è venuta anche ai tre contendenti che quando sono arrivati al pronto soccorso hanno acceso ancora gli animi.

Nell’occasione, la convivente di uno dei violenti che aveva assistito alla lite davanti al locale di Sarezzo, in stato di alterazione dovuta alla probabile assunzione di sostanze stupefacenti, ha estratto dalla borsa un coltello ferendo il ragazzo a un braccio, con prognosi di 5 giorni.

I carabinieri, accorsi sul posto per verificare come si erano svolti i fatti davanti al locale, l’hanno arrestata e condotta alla sezione femminile del carcere di Verziano. I militari hanno sequestrato, oltre al coltello, anche un tira pugni metallico che la donna custodiva nella borsa. (fonte: Cc provinciale di Brescia)