Il Carnevale di Lodrino tra attesa, partecipazione e la sfilata delle contrade

0

E’ tutto pronto a Lodrino per il tradizionale carnevale che si svolgerà lungo le sei contrade del comune triumplino sabato 5 e domenica 6 marzo. La manifestazione, in realtà, inizierà già domani sera, alle ore 20,30, nel teatro parrocchiale quando andrà in scena la commedia dialettale dell’artista bresciana Velise Bonfante “Taddeo benedet ve zo da chel let”. I preparativi dei giovani dell’oratorio e delle associazioni per maschere e carri allegorici e la consueta sfilata che si ripropone ogni anno dal 1989, sono alle battute finali, con gli appassionati che si chiudono durante la sera in alcune riunioni per decidere come vincere la competizione a suon di fantasia e originalità.

Il tema della festa è libero, anche se negli ultimi anni lungo il paese sono comparsi carri legati soprattutto al mondo delle fiabe e, quindi, dedicati ai bambini. Negli anni scorsi, per esempio, si sono presentati il “Gobbo di Notre Dame”, il “Leon d’oro” che ha vinto l’ultima edizione, gli “Dei dell’Olimpo”, ma anche cowboy e “Hansel e Gretel”.

Il tour de force partirà sabato 5 marzo, alle 20,30, con la festa in maschera nel centro sportivo don Remo Prandini allietata dalla musica di un dj. E durante la sfilata sarà deciso l’ordine di partenza per i carri allegorici il giorno dopo. L’entrata in scena degli attori che si sono impegnati per la festa, infatti, sarà domenica 6 marzo, alle 14,30.

Il corteo si muoverà attraverso sei contrade: via Ville, via Roma, via Mostrago, Crocetta, Dosso e Invico. “La partecipazione della città è molto ampia – ha detto l’assessore alla Cultura Simone Bettinsoli durante la presentazione – basta pensare che nel paese di 1800 abitanti, circa 500 sono impegnati nelle attività. Negli ultimi due mesi – ha continuato – c’è un entusiasmo particolare perchè tutti sono addetti alla preparazione tra vestiti, carri e allestimenti”.

Al termine della sfilata, la manifestazione si sposterà nella palestra del centro sportivo dove ci saranno gonfiabili e giochi per i bambini. Sarà in quell’occasione, durante l’estrazione della lotteria e uno stand gastronomico fornito di bibite, frittelle e salamine, che la commissione premierà il vincitore del Carnevale 2011. “Per noi questa manifestazione è molto sentita da tutta la città – il commento del sindaco Iside Bettinsoli – perchè tutti sono coinvolti, dai bambini, ai ragazzi, alle nonne, alle prese con i costumi e i lavori sui carri. L’attesa e la competizione tra le contrade è molto forte, quindi c’è fermento per sapere chi questa edizione”.