LUMEZZANE – Giovedì sera “I rusteghi” all’Odeon sulle tracce di Carlo Goldoni

0

Dopo il debutto al Teatro Sociale di Valenza sabato scorso, va in scena giovedì sera all’Odeon di Lumezzane “Rusteghi. I nemici della civiltà” per un nuovo appuntamento con la stagione di prosa valgobbina. Diretta da Gabriele Vacis e con inizio alle ore 20,45, la commedia è prodotta dal Teatro Stabile di Torino e dal Teatro Regionale Alessandrino sul testo di Carlo Goldoni, rappresentato nel 1760 per la chiusura del carnevale teatrale.

Nel cast sono presenti quattro primi attori: Eugenio Allegri, Mirko Artuso, Natalino Balasso (famoso a Zelig) e Jurij Ferrini che interpretano i protagonisti contrari alle persone civili messe in scena da Nicola Bremer, Christian Burruano, Alessandro Marini e Daniele Marmi. “I Rusteghi”, riconosciuta tra i grandi capolavori di Goldoni, appartiene alla maturità compositiva dello scrittore veneziano quando, durante gli ultimi anni passati a Venezia, prendeva di mira il piccolo mondo borghese rappresentando quattro uomini (sono Lunardo, Cancian, Simon e Maurizio) ostili al presente e legati agli antichi valori del mondo mercantile.

Al quartetto di vecchi reazionari si oppone, però, un gruppo familiare di donne e giovani che sentono il richiamo del presente e la gioia di vivere e si ribellano a chi pretende di decidere del loro destino. Ogni società che cambia si può rispecchiare nel gruppo alla deriva descritto nella commedia, a tratti cupa e claustrofobica, ma sempre pervasa da una comicità sottile che non ha mai fermato il successo. Lavorando proprio su questa rappresentazione di un mondo in trasformazione, in conflitto tra concezioni esistenziali e sociali opposte, il regista porta in scena con un cast tutto al maschile (i giovani interpretano anche i ruoli femminili) il proprio adattamento dell’opera.

La storia racconta le vicende di alcune famiglie legate tra loro da vincoli di parentela, con i quattro uomini che però vogliono isolarsi dalla vita sociale e decidere per sé senza consultare le consorti. E’ in questo ambiente che Lucieta e Felipetto vanno incontro alle nozze convinti dai “rusteghi”. E durante un pranzo per ufficializzare il fidanzamento, i protagonisti dovranno fare autocritica per un lieto fine. I biglietti sono disponibili in prevendita al teatro domani, dalle ore 18,30 alle 19,30 e mercoledì dalle 11,30 alle 13 e dalle 18,30 alle 19,30. Tagliandi disponibili anche a Brescia, nel Punto Einaudi di via Pace, negli orari di apertura della libreria.