LUMEZZANE – “Bimbo Box”. I bambini imparano il 118

0

“Bimbo box”, la campagna di comunicazione dell’Areu (l’area per le emergenze e urgenze) e dell’Anpas Lombardia, e partita pochi giorni fa per rivolgersi ai più piccoli, ha anche un tributo lumezzanese.            

Sul sito web del 118 (www.areu.lombardia.it), cliccando sull’omonimo progetto, è possibile scaricare il libretto “Leggi e colora” realizzato dalla Croce bianca valgobbina. “Quando il direttore dell’Anpas (Ezio Mori, ndr) ci ha dato la notizia – hanno commentato i volontari di via Madre Lucia Seneci – ci siamo inorgogliti con il nostro presidente Valeriano Gobbi perché è una grande soddisfazione sia per l’attività che stiamo facendo sul territorio, che per l’attenzione riservata ai più piccoli”.

L’idea de “Il mio primo quaderno”, nata nel 2009 per fornire le scuole di ogni ordine e grado (dall’asilo alle medie) di una pubblicazione sul corretto uso del 118 tra i bambini, è stata sponsorizzata dalla “Fondazione della Comunità bresciana” che ha dato il contributo per stampare le prime duecento copie.

La storia raccontata nel libretto è quella di paperino e della nonna papera con l’anziana che cade dalle scale e il nipotino alle prese con l’assistenza.

Gli autori del progetto sono la segretaria Mariella Pintossi per lo sviluppo, Mattia Martinotti per il progetto e la grafica e Silvia Manca autrice dei disegni. “L’iniziativa è gratuita per le scuole e gli studenti – precisano i volontari – perché vogliamo che anche i bambini sappiano gestire le emergenze in casa propria”.

Oggi, intanto, sono in circolazione mille libretti, ma come già detto c’è la possibilità di scaricare la versione online da colorare e completare. L’incontro è stato anche occasione per sapere dal comandante dell’associazione Adriano Vivenzi le ultime iniziative programmate e fare il punto della situazione sui volontari.

Attualmente la struttura di San Sebastiano, attiva anche con una pagina su “Facebook” per i giovani, ospita, tra delegati alle emergenze, semplici sostenitori e presenze fisse, circa 430 militi, ma nei prossimi mesi è attesa l’entrata in squadra di altri 30-35 elementi. “Non ci sono problemi di ricambio – fanno sapere i volontari – perché la Croce bianca è un’associazione molto amata da tutta la popolazione, spesso sostenitrice e benefattrice di nostre strutture e mezzi di soccorso”.

L’appoggio è garantito anche dai corsi rivolti alla popolazione, di cui verrà proposto il secondo ciclo a partire dal 28 febbraio per due serate settimanali. C’è chi decide poi di approfondire le conoscenze con ulteriori 40 ore di lezione per una formazione base e altre 80 per assistere nelle emergenze e far parte dell’associazione.

Sul fronte delle collaborazioni, continuano le lezioni nelle scuole locali tra elementari e medie di San Sebastiano, la “Terzi Lana” a Sant’Apollonio e “Dante Alighieri” di Pieve, oltre al servizio in piscina a Piatucco e l’assistenza durante gli eventi sportivi. Importanti sostegni economici sono arrivati anche dal 5permille, in aumento secondo l’ultima dichiarazione fiscale, che hanno finanziato l’ultimo degli attuali dieci mezzi in forza al gruppo, con altri due in arrivo tra un’ambulanza (donata da un benefattore) e un pulmino.

Altro capitolo a parte merita la pista di pattinaggio, una rivoluzione ancora targata Croce bianca, che allieta le giornate invernali dei valgobbini ed è ospitata dal 28 novembre nel “PalaTassone” davanti alla sede dell’associazione.

Fino a qualche settimana fa, si ipotizzava una proroga dell’apertura per un altro mese, ma in base al clima e alle temperature destinate ad aumentare, è confermata la chiusura il 27 febbraio.

Con il periodo d’oro delle feste natalizie, i 300 metri quadri ghiacciati di spazio al coperto sono stati percorsi da circa 2700 tesserati (ognuna dà accesso per dieci ingressi), con il 30% di frequentatori assidui e presenze da ogni parte della provincia, tra Valsabbia, bassa e Franciacorta.

Motivo del successo? Gli orari flessibili e prezzi molto competitivi: si può entrare dal lunedì al venerdì dalle ore 20 alle 24 e nel fine settimana dalle 15 alle 24 e pattinare senza limiti di tempo con soli 7 euro per gli adulti e 5 euro per gli under13. E dal 24 gennaio scorso è attiva una promozione valida dal lunedì al venerdì: 5 euro l’ingresso per i grandi e 3 euro per i piccoli, con il noleggio pattini a carico della Croce bianca.