Carabinieri sulle piste da sci, bilancio positivo

0

carabinieri_pisteCOMUNICATO STAMPA

Bilancio positivo per i Carabinieri della Stazione di Aprica e di Chiesa in Valmalenco impegnati fin dagli inizi di dicembre in servizi di controllo sulle piste da sci per garantire la corretta fruizione degli impianti da parte degli utenti e il rispetto delle “Norme in materia di sicurezza nella pratica degli sport invernali” (Legge 24 dicembre 2003 nr. 363) ovvero il cosiddetto “Codice dello sciatore” che ha stigmatizzato i comportamenti scorretti e regolamentato l’uso delle piste da sci.
I militari impegnati sulle piste quali “sciatori” e “soccorritori” sono tutti specializzati nel settore, avendo frequentato specifici corsi di abilitazione presso il Centro di Addestramento Alpino dell’Arma dei Carabinieri sito in Selva di Valgardena (BZ).
Trascorso il periodo più intenso delle ferie natalizie e di capodanno, che ha registrato un forte afflusso di turisti sia italiani che stranieri, si possono fare i primi bilanci per quanto riguarda il mese di dicembre 2010:
• 78 i servizi complessivamente svolti nelle 2 località da personale specializzato sulle piste da sci, con orario 09.00/16.00, ovvero durante tutta l’apertura degli impianti di risalita;
• 15 gli incidenti rilevati con feriti, fortunatamente non gravi; coinvolti soprattutto giovani tra i 25 e i 18 anni, in maggioranza di nazionalità italiana;
• 4 gli stranieri soccorsi a seguito di incidente;
• le cause degli incidenti sono principalmente la velocità non controllata e la mancata precedenza;
Il servizio sulle piste effettuato dai Carabinieri sciatori continuerà fino al termine della stagione sciistica.

Sondrio, 25 Gennaio 2010.
Capitano Claudio de Leporini
(0342/2211 – 3315703950)