LUMEZZANE – Maria Paiato ritorna all’Odeon con “Erodiade”

0

Riparte stasera dopo la pausa natalizia la stagione di prosa del teatro Odeon di Lumezzane. Alle ore 20,45 ritorna sul palco valgobbino per la quarta volta Maria Paiato, che interpreta “Erodiade” nella versione cattolica di Giovanni Testori.

Per la 50enne di Rovigo, considerata oggi dalla critica la più grande attrice dopo i due premi Ubu, gli Olimpici del Teatro e l’Eleonora Duse, si tratta di una sfida già vinta dopo il debutto al teatro Olimpico di Vicenza e al Piccolo Eliseo di Roma.

Lo spettacolo, prodotto dal Teatro Eliseo e Stabile del Veneto, è diretto da Pierpaolo Sepe senza artifici scenici, ma portato sul palco come una rappresentazione nuda e ridotta alla feroce figura della protagonista Erodiade.

Il monologo racconta la psiche della concubina del re Erode e il suo amore non ricambiato per Jokanaan, Giovanni Battista, cui fa tagliare la testa per il rifiuto. Sola sulla scena, rivela le vere motivazioni del suo gesto spingendo la figlia Salomè tra le braccia di Erode. Sicura della sua passione impossibile, Erodiade sfida il Dio di Giovanni e cerca la morte in scena.

I pochi biglietti rimasti costano 17 euro intero e 14 euro ridotto e sono ancora disponibili in teatro stasera prima dello spettacolo (dalle ore 18,30 alle 19,30) e alla libreria Einaudi di via Pace a Brescia.