La Banca di Credito Cooperativo della Valtrompia, “al fianco dei soci”

0
La sede storica di Bovegno

La Bcc della Valtrompia ha da poco archiviato il 2010, anno difficile e complesso, nel corso del quale la crisi economica, partita da lontano, dall’implosione dei mutui sub-prime americani, si è abbattuta come un’onda anomala sulla nostra economia domestica, minando i bilanci delle aziende e il risparmio delle famiglie.

 Il sistema economico finanziario globale è stato messo a dura prova, come mai prima d’ora, ma a partire dalla seconda metà dell’anno si sono visti i primi segnali di tenuta ed in alcuni settore, si è affacciato un timido e prezioso raggio di ripresa. In questo contesto non facile la Bcc della Valtrompia ha continuato a sostenere convintamene il sistema produttivo locale, ricercandone i punti di forza e appianando le criticità, non solo con erogazione di nuovo credito ma anche attraverso una concreta e puntuale attenzione rivolta alle singole situazioni delle persone e delle piccole e medie imprese attraverso la concessione di diverse forme di sostegno e moratoria che hanno reso meno gravosa e quindi possibile la “quadratura del bilancio” sia aziendale che familiare.

 L’obiettivo della storica banca di credito cooperativo, che ha doppiato nel 2010 i 113 anni di vita, è il sostegno e lo sviluppo della Valtrompia, della sua comunità e della sua economia e grazie anche al sostegno dei propri soci che hanno una visione di lungo termine e non certo speculativa, la banca riesce a mantenere e accrescere ruolo di riferimento sul territorio, rimanendo al fianco delle piccole imprese, degli artigiani e delle famiglie, accettando anche le conseguenze di patire conti economici meno brillanti di altri competitor nella convinzione che questa sia la missione di una banca davvero locale.

 Sul fronte del sostegno degli Enti pubblici e morali, delle associazioni operanti in vari settori e del volontariato che rappresentano preziose ed insostituibili risorse della nostra Valle, la Bcc della Valtrompia laddove ha potuto, con la generosità e la convinzione che da sempre contraddistinguono l’operato della banca non ha fatto mancare il proprio sostegno.

Tuttavia nell’ultimo anno le risorse economiche non certo abbondanti, sono state destinate principalmente al sostegno delle imprese, degli artigiani e delle famiglie in ossequio ad uno dei principi ispiratori della banca che prevede art. 2 dello statuto sociale di “promuovere lo sviluppo sostenendo una crescita responsabile del territorio”.

Per l’anno 2011 la Bcc della Valtrompia conta di stanziare ulteriori risorse che, seppur non proporzionate al bisogno, saranno utilizzate per soddisfare le richieste di contributi indirizzate dal settore no-profit. Sempre per l’anno 2011 la banca ha già messo in cantiere ulteriori valide iniziative da mettere in campo per continuare a sostenere l’economia e il territorio triumplino e per poterli accompagnare definitivamente fuori dalle secche della crisi. La banca si propone poi di riservare ai propri soci che ormai hanno raggiunto la ragguardevole cifra dei 2.300 aderenti, un’interessante calendario di iniziative, volte a consolidare e qualificare la partecipazione degli stessi.

 Come segno di attenzione verso i soci dal 01 gennaio 2011 la banca ha fatto loro dono di una polizza assicurativa che prevede la copertura dei rischi della responsabilità civile della famiglia. Appuntamento già in calendario è quello della “Serata dei Soci” che si terrà il 28 gennaio 2011 presso il cinema-teatro S.Faustino di Sarezzo. La serata prevede il saluto del Presidente Romano Bettinsoli, la rappresentazione dello spettacolo teatrale “Segnali dalle terre di confine” a cura dell’Associazione culturale TrEATRO e in conclusione un brindisi conviviale. In particolare lo spettacolo teatrale proposto, raccoglie e racconta le immagini, i suoni, i racconti di storie vissute, i canti tradizionali e le sonorità aspre della memoria della Valtrompia con le sue usanze e costumi. Andranno quindi in scena le donne e gli uomini valtrumplini, il loro lavoro epico nei boschi, nelle malghe, nelle miniere e nelle officine e le trasformazioni culturali e sociali che hanno interessato la nostra Valle nello scorso secolo. Il 20 febbraio 2011 si terrà la gara di sci dei soci – II^ Trofeo Bcc della Valtrompia, prova di slalom gigante per categorie maschili e femminili, senior e master che si concluderà durante il pranzo conviviale con un le premiazioni dei vincitori delle singole categorie, del primo classificato assoluto al quale andrà l’ambito Trofeo.

 Tutto questo nella certezza che il dividendo relazionale di lungo termine con le comunità locali di riferimento, alle quali la banca si rivolge per ampliare la propria base sociale e il proprio capitale, (sempre più necessario per adempiere alla propria mission e per rispettare le stringenti normative di Basilea) sarà, alla fine, assai più generoso e duraturo del mero dividendo economico.

Consulta la locandina in pdf  LOCANDINA BCC SERATA SOCI