Pia Grazioli e Nino Cappello, la storia della televisione in Valtrompia.

1

La nostra collega Pia Grazioli

La sala riunioni della biblioteca di Gardone ha ospitato, nei giorni scorsi, l’incontro con l’autore, organizzato dalla consulta delle associazioni, dall’assessorato alla Cultura del comune di Gardone e dall’associazione Amici della biblioteca, dedicato a Nino Cappello e Pia Grazioli e alla televisione in Valtrompia. Una piacevole serata fatta di cronaca, immagini e facce che, dagli anni Settanta ad oggi hanno fatto parte della storia della Valle del Mella.

Un bel viaggio, attraverso immagini proiettate e la voce di Nino Cappello, che ha ripercorso i punti salienti del “fare televisione”, con notizie, curiosità, interviste, eventi e programmi.

Un punto di riferimento in Valtrompia.

Nino Cappello alla sua postazione di lavoro

Ed è bello (o forse no) scoprire, attraverso le immagini, che, in trent’anni, “non è cambiato niente”. La neve che crea disagi, i progetti per l’autostrada che non trovano soluzione, i problemi della fornitura dell’acqua in Valgobbia, il malcontento dei cittadini, sono solo alcuni esempi tra i tanti spezzoni rivisti.

La serata è stata inoltre l’occasione per elargire a Valtrompiacuore, associazione gardonese, un contributo raccolto dalla consulta delle associazioni.

1 Commento

Comments are closed.