Ritrovata la donna dispersa a Temù

0

CNSAS cinofili cane e conduttore 2TEMU’ – Ritrovata in buone condizioni la donna di 78 anni di Temù, dispersa da ieri sera. Aveva pranzato con i familiari nella sua baita, situata nella zona di Bedolina, in Val d’Avio e poi era uscita per una passeggiata nel bosco. L”hanno cercata per tutta la notte carabinieri, vigili del fuoco e una cinquantina di tecnici della V Delegazione Bresciana del Soccorso Alpino. Il ritrovamento stamattina, poco prima delle 7.30, a una distanza di circa venti minuti sopra il sentiero che porta verso Malga Caldea. La richiesta di soccorso era arrivata da parte dei familiari intorno alle 18.30 di ieri sera, martedì 21 settembre. Durante le operazioni di soccorso intorno alle 22.40 un uomo di 48 anni è caduto e si è infortunato. Sul posto l’ambulanza del Pronto soccorso di Edolo, non è grave. Per questo genere d’intervento il CNSAS si avvale delle UCRS,Unità cinofile di ricerca in superficie, specializzate nella ricerca e nel ritrovamento di persone scomparse in territorio montano o in ambiente alpestre e vallivo, ma non solo. L’UCRS è costituita da un conduttore e da un cane, entrambi sottoposti a una formazione costante di almeno due anni, con addestramenti specifici ed esami teorici e pratici. Una UCRS può operare su aree molto vaste e localizzare una persona anche in assenza di tracce sul terreno; l’efficienza del binomio conduttore – cane è paragonabile al lavoro di circa 15 uomini.