LUMEZZANE – La gara più bella, più dura, più X-treme

0

di Pia Grazioli

Il conto alla rovescia è già iniziato per la gara più bella, più dura, più ricca del mondo. E’ l’X-treme che andrà in scena sabato sera 31 luglio organizzata dal Moto Club Lumezzane. Principali ideatori, anche per questa edizione, sono iI presidente del sodalizio Damiano Bugatti, affiancato dal vice Pierdomenico Dall’Era e Aldo Seccamani, quest’ultimo è colui che ha “disegnato” il tracciato delle prove speciali.Il clou sarà nella serata di sabato, al Dente del Diavolo. L’area è stata “lavorata” dalle macchine movimento terra, sotto l’attenta regia del Moto Club Lumezzane; risultato: un tracciato corto e sinuoso caratterizzato da difficoltà pressoché insormontabili. Affinchè i concorrenti possano superare la difficilissima prova, durante la gara sarà chiamata in causa la “compagnia della spinta”, costituita da fans dei piloti che agganciano i loro beniamini e li tirano letteralmente su per consentirgli di superare le salite impossibili della prova finale. Il contesto è quello unico del Dente del Diavolo, un anfiteatro naturale dominato da un cavalcavia che offre un colpo d’occhio eccezionale. Insomma l’X-Treme è, a tutti gli effetti, la nuova frontiera dell’enduro. Ottanta è il numero massimo dei concorrenti ammessi all’edizione 2010, la sesta nella storia della gara, che vedrà la partecipazione dei migliori piloti impegnati nel campionato del mondo di enduro, tra questi le formazioni ufficiali Ktm Factory Farioli, che schiera Simone Albergoni, Thomas Oldrati, Giacomo Ridondi e Alessandro Belometti, ancora: Husqvarna Azzalin Racing con il leader mondiale enduro Antoine Meo; Gas Gas con Jean Christophe Nambotin; Tm Rodrig Thain; Honda Hm Zanardo con il campione del mondo della E-1 in carica, il finlandese Mika Alhola, Baletti e Mossini; non mancherà il campione dell’X-Treme 2005, Alessandro Botturi quest’anno pilota ufficiale Husaberg. In attesa di conferma sono due degli assi che si sono specializzati in questo tipo di gara, ossia il polacco Tadeuz Blasuziak, impegnato in Usa ed il colosso dell’isola di Man David Knight, autentico dominatore delle prove estreme. Campioni di grossa caratura che offriranno, insieme alla professionalità e alle indubbie capacità sportive, un distillato di spettacolarità che rappresenta la sintesi della storia di X-Etreme. Si prevede un’affluenza di pubblico numerosa come del resto hanno già dimostrato le cinque passate edizioni, dal 2002 al 2006, vinte nell’ordine da Stefano Passeri, Stephan Merriman, Ivan Cervantes, Alessandro Botturi e, ancora, Ivan Cervantes. Anche quest’anno un monte premi importante con 4 mila euro al vincitore; 2 mila euro al secondo posto; mille euro al terzo. Tutto andrà in scena sabato 31 luglio alle 19 su un anello di percorso difficile, duro, faticoso, di trenta chilometri con la conclusione sul famigerato Dente del Diavolo, al Passo del Cavallo. La gara si potrà seguire anche sugli schermi della Tv bresciana Teletutto con vari collegamenti in diretta; gli orari: dalle 11 alle 12; dalle 14 alle 15; dalle 16 alle 17 e, per le fasi finali, dalle 20 alle 24. Sarà visibile anche su Sky canale 950. Dunque, tutto è pronto per la gara più bella del mondo che vedrà Lumezzane capitale dell’enduro. Il servizio ristoro è affidato al gruppo Gaim, che allestirà stand gastronomici sia al campo base, nel piazzale piscine di Piatucco, sia sul Passo del Cavallo. Quel che è certo, è che la città valgobbina sarà invasa dai colori variopinti dei vari team dei piloti, parenti e fans al seguito, creando, di fatto, una parentesi di turismo sportivo che non mancherà di offrire un riflesso positivo non solo a Lumezzane ma anche nei paesi limitrofi, se è pur vero che alcuni alberghi della zona hanno già ricevuto, da tempo, le prenotazioni per il pernottamento degli atleti e del loro entourage.