GARDONE. Bisogna imparare per intendere: armaioli a lezione

0

di Patrizio Feraglio

Si è concluso il corso di ‘Tecnica Costruttiva’ tenuto in Comunità Montana dal Consorzio Armaioli Bresciani. Il ciclo di lezioni tenuto dall’esperto Pietro Torosani, è iniziato il 13 febbraio con incontri che si sono tenuti il sabato mattina e, in due casi anche il sabato pomeriggio. Due venerdì, inoltre, i partecipanti hanno potuto visitare aziende del settore e il Banco Nazionale di Prova. Sabato 15 maggio la conclusione con la consegna dei 32 attestati di partecipazione. A fare gli onori di casa il presidente del Consorzio Pierangelo Pedersoli e il Presidente della Comunità Montana Bruno Bettinsoli. Nel saluto iniziale i due presidenti si sono alternati in una analisi molto interessante: in estrema sintesi è emersa la considerazione che il pilastro sul quale si basa sostanzialmente il percorso futuro è una sempre maggiore e costante professionalità fornita e divulgata dal Consorzio, unita a una sempre più stretta collaborazione con la Comunità Montana. In questo modo il mondo armiero, o armigero, acquista spessore grazie alla tradizione sia produttiva che culturale della Val Trompia. Il corso è stato un successo: l’attenta preparazione, la qualità dell’insegnante e la completezza degli argomenti trattati hanno attirato numerosi appassionati. Non solo: al corso hanno partecipato anche operatori del settore e produttori “… perché c’è sempre da imparare”. Giovanni che viene dalla Sardegna, da Budoni per l’esattezza, è molto soddisfatto del corso. Ha un’armeria e ha partecipato al corso per sviluppare professionalmente il suo lavoro “Il corso è stato molto bello e interessante. Certo, venendo dalla Sardegna per me sarebbe stato meglio concentrarlo tutto in un paio di settimane. Comunque è stata un’esperienza molto positiva anche perché, oltre ad accrescere le conoscenze tecniche, conosci gente e scambi esperienze”. Giordano viene dal Canton Ticino, da Castel San Pietro. È un appassionato d’armi, elettronico in pensione “Ho frequentato diversi corsi – ci dice – Tutti molto interessanti. Il giudizio su questo corso è molto positivo anche mi sarebbe piaciuto avere avuto la possibilità di concretizzare nella pratica la parte teorica”. È quest’ultimo un aspetto che Pierangelo Pedersoli e Bruno Bettinsoli stanno attentamente valutando in funzione di un probabile, prossimo corso per la riparazione di armi sportive.

Last but not least: le interviste ai partecipanti sono state realizzate durante la chiusura dei lavori, attorno a una tavolo imbandito con le prelibatezze preparate dal Comitato Promotore per la Valorizzazione del Formaggio Nostrano Valtrompia e gentilmente offerte dalla Comunità Montana.