LUMEZZANE – I controlli sull’ambiente della Polizia Locale

0

di Pia Grazioli

La Polizia locale di Lumezzane, durante il corrente mese, ha svolto particolari attività di polizia giudiziaria, relative alla polizia edilizia ed ambientale su tutto il territorio urbano e montano del comune, per la prevenzione dello smaltimento abusivo di materiale edile (calcinacci, cartongesso ed altri materiali compositi) proveniente da cantieri edili, soprattutto di piccole dimensioni, legati a manutenzioni e ristrutturazioni edilizie locali Infatti si è riscontrato l’accesso al Centro di raccolta (isola ecologica) di via Moretto di alcuni veicoli e furgoni, contenenti tale tipo di materiale, che sono stati puntualmente rimandati al mittente, essendo rifiuti non assimilabili a quelli urbani e quindi non accettati, soggetti questi non conosciuti agli addetti ai lavori. Evidentemente parte degli interessati, allo stato ancora ignoti, non hanno trovato di meglio che abbandonare tali rifiuti in alcune zone periferiche montane del territorio comunale, lontani da occhi indiscreti, in via Campilupi e in località Passo del Cavallo, a cui si riferisce la fotografia ( Strada Provinciale 79), con gravissimi danni ecologici. L’Assessore alla Sicurezza ed alla Polizia Locale, Cosimo Alemanno, ricorda che le ricerche per l’identificazione degli autori di tali scempi continuano e ricorda che: “Considerato che i rifiuti edili sono ritenuti rifiuti speciali inerti, gli stessi possono essere riutilizzati in appositi cantieri, solo previo trattamento. Il mancato rispetto della norma comporta il sequestro del veicolo adibito al trasporto, qualora non specificatamente autorizzato, e trascritto su apposito formulario.