EdV.bs.it in versione online. Il primo editoriale della versione web.

0

Finalmente siamo riusciti a mettere sul web la versione online dell’Eco delle Valli.

E’ un progetto a cui ho lavorato a lungo e parlarne ora, ad operazione compiuta, vi confesso, mi emoziona un po’.

Ho chiesto a tanti amici di partecipare a questa avventura. Per alcuni di loro “il mestiere di scrivere” è una professione, come Pia Grazioli e Nino Cappello, che hanno dato vita a INTV News, per lunghi anni,  unica televisione locale valtrumplina; come Patrizio Ferraglio abile e raffinato nel descrivere l’anima nobile, nostalgica e caratteristica della nostra valle, Silvano Danesi giornalista economico prima a Bresciaoggi ed ora al Giornale di Brescia, Fabio Zizzo giovane promettente corrispondente, per Bresciaoggi, dalla Valgobbia.

Vicino a questi nomi noti del panorama giornalistico bresciano alcuni amici, abili professionisti nella vita, che per diletto e passione hanno accettato di scrivere per noi: Guido Bosio l’ingegnere, Corrado Bresciani l’avvocato, Alberto Zanini giovane e brillante neolaureato appassionato di nuove tecnologie, musica e cinema. Altri, presto, entreranno nella squadra.

L’ambizione è quella di fare un giornale vero, con notizie e approfondimenti, cercando di tenere rigorosamente separati i fatti dalle opinioni. Parleremo delle persone che vivono e lavorano nelle nostre Valli, un territorio con antiche tradizioni, molte delle quali legate al mondo del lavoro e della cultura, popolato da gente ricca di grande umanità, capace di gesti di straordinaria solidarietà con innumerevoli associazioni di volontariato. Gente capace di tenace laboriosità, organizzata in associazioni di categoria, capillarmente presenti sul territorio che, qui, troveranno sempre l’opportunità di aver una voce, che faremo il possibile perché sia “ascoltata anche dentro i palazzi”. Parleremo di  imprenditori che hanno investito sul territorio senza delocalizzare e hanno creato posti di lavoro, di politici che hanno a cuore il benessere del territorio stesso e non soltanto la loro poltroncina nelle istituzioni. Cercheremo di non lasciarci andare a scrivere di nani e ballerine, veline e calciatori, come certa stampa è usa fare ai giorni nostri e lasceremo spazio alle opinioni di tutti coloro che avranno voglia di esprimerle attraversi il nostro, anzi, il vostro giornale. Cercheremo di promuovere la convinzione che non è la somma dei singoli interessi a generare l’interesse collettivo ma, viceversa, è la somma dei singoli atteggiamenti propositivi a favorirlo.

Coltiviamo la speranza di non avervi annoiato e di ritrovarvi ogni giorno a consultare il sito online ed ogni mese a leggere la versione cartacea che viene distribuita porta a porta nei comuni di Concesio, Villa Carcina, Sarezzo, Lumezzane e Gardone e capillarmente nei locali pubblici, i negozi e il palazzo del comune negli altri paesi della Valle.