LUMEZZANE – All’Odeon una giornata per scegliere l’ANTO. Successo tra i giovani

0
L'avvocato Lucio Facchinetti
Doveva essere un evento rivolto soprattutto ai giovani e così è stato. Si tratta di «Una scelta per la vita», la giornata avvenuta lo scorso aprile a Lumezzane in favore dell’Anto, l’associazione nazionale trapiantati d’organi. La manifestazione, patrocinata dall’assessorato alla Cultura e organizzata da un’agenzia di comunicazione locale che fa carico a Roberto Zavaglio e Vittorio Cabassi, è stata divisa in due fasi e rivolta a pubblici diversi. Nella cornice del teatro Odeon, la mattina è stata dedicata alle classi quarte e quinte delle scuole superiori valgobbine, coinvolte in una tavola rotonda partecipata dalle autorità associative. Al convegno, intitolato «Scegli di donare gli organi…perché la Vita Continui», ha partecipato il presidente nazionale dell’Anto Antonio Scalvini, trapiantato di rene, il vicepresidente Angelo Prandelli, destinatario di un fegato nuovo così come il collega Vincenzo Paganin, il campione italiano di ciclismo Ermanno Manenti, anche lui trapiantato e l’artigiano locale Cav. Oreste Pezzola, che è stato presidente onorario del gruppo valgobbino dal 1989 al 1995. Durante la tavola rotonda sono state presentate le attività dell’associazione (con un opuscolo informativo) e diffuso ai giovani il messaggio di donare un proprio organo sano a una persona che ne ha bisogno. «I nostri ragazzi sono pronti a riflettere su queste decisioni – è stato il commento dell’assessore alla Cultura Lucio Facchinetti – e bisogna stimolarli proprio su questo argomento».