Lodrino, inaugurata la nuova sede della BCC.

0
Attilio Bettinsoli socio anziano a Lodrino

di Pia Grazioli

La BCC della Valtrompia ha inaugurato la nuova sede di Lodrino. Proprio a Lodrino, 26 anni fa, è cominciata una lunga storia che, con la fusione della Cassa Rurale di Bovegno, ha segnato la crescita dell’istituto. Una vicenda sofferta e travagliata quella che, nel 1984 vide la fusione della Cassa Rurale di Lodrino con la Cassa Rurale ed Artigiana di Bovegno. I soci di entrambe, sotto la spinta della Banca D’Italia, si unirono per dare vita alla Banca di Credito Cooperativo dell’Alta Valtrompia. Nel 1999 cambia logo e diventa BCC della Valtrompia con casa madre a Bovegno, filiali a Gardone e Sarezzo e sportelli a Collio, Marmentino, Pezzaze, per un totale di 2.200 soci. A tagliare il nastro il più anziano dei soci, Attilio Bettinsoli, affiancato da Romano Bettinsoli, presidente della BCC Valtrompia, dal sindaco Iside Bettinsoli e da numerose autorità locali e provinciali