Scoperti a rubare si fingono carabinieri, arrestati

0

- CRONACACLUSONE – Si terrà il 21 aprile il processo per i due bresciani che giovedì scorso, travestiti con tute bianche, hanno rotto i vetri dell’auto di un rappresentante a Clusone, e portato via gioielli per un valore di 70 mila euro. Si tratta di AD, 44 anni, di Provaglio di Iseo, e di ML, di Cazzago San Martino, 32 anni. Un uomo di passaggio però si è insospettito e ha chiesto che cosa stavano facendo. Hanno risposto di essere carabinieri del Ris. Ma poco dopo sono arrivati i carabinieri della compagnia di Clusone, che li hanno fermati a Sovere.