Qui Confartigianato Unione di Brescia

0

Eugenio Massetti è stato eletto in giugno dello scorso anno nuovo Presidente della Confartigianato.Gli elementi principali del suo programma sono un  miglioramento nell’incisività dell’azione della Confartigianato attraverso la rivalutazione ed una specifica formazione, del ruolo e della funzione del Delegato comunale. In altre parole l’intenzione è quella di incontrare uno ad uno tutti i Sindaci dei comuni bresciani e significare la presenza di Confartigianato nella loro comunità attraverso il Delegato di zona. Per valorizzare le varie peculiarità del mondo artigiano le Donne Imprenditrici e il Gruppo dei Giovani avranno sempre più un ruolo di formatori così come il Gruppo Anap, un ruolo di aggregazione. Una necessità organizzativa è quella di evitare qualsiasi sovrapposizione territoriale degli uffici mandamentali, argomento che sarà dibattuto durante la prossima Assemblea organizzativa prevista in autunno. Il momento dell’economia bresciana è difficile e Massetti vuole che vengano affrontati i temi «strutturali» come viabilità, alta velocità, Brebemi, aeroporto, Expo 2015, il federalismo fiscale. “Il federalismo fiscale -dice il nuovo Presidente- non basterà a risollevare completamente gli artigiani. Non è per decreto che si aprono le imprese artigiane. Lo Stato, le banche, le istituzioni anziché sostenerci ci soffocano a suon di leggi, di tassi usurai e di pagamenti con scadenze interminabili. Non è giusto che noi artigiani si venga messi nel calderone insieme ai veri e grossi evasori che tutti conosciamo: noi non vogliamo che si rivedano gli studi di settore, vogliamo che vengano eliminati completamente. A livello associativo – prosegue- l’impegno dell’Unione sarà totale, sia a livello nazionale che a livello regionale.  Aiutare e stare al fianco delle difficoltà quotidiane degli artigiani di Brescia e provincia è la nostra mission.”