LUMEZZANE – I primi 50 anni dell’ AVIS

0

Spegne cinquanta candeline l’Avis di Lumezzane e per festeggiare il mezzo secolo di vita il gruppo sta lavorando ad alcune attività che, fino al 17 ottobre, vedranno impegnati i vertici. Tra questi, il presidente della sezione Diego Danesi e i vicepresidenti Ambrogio Urietti e Oscar Amadini. La prima iniziativa riguarda un libro, pubblicato dal gruppo e disponibile in questi giorni nella biblioteca «Felice Saleri» e nelle scuole valgobbine. Si tratta di una pubblicazione ricca di foto, articoli di giornale, commenti dei vertici e di storia dell’Avis, dal primo statuto ai programmi di oggi. Pochi giorni fa, invece, nella residenza «Le Rondini», si è svolta la tradizionale assemblea annuale con tutti gli associati che, lo scorso anno, erano 343 con un totale di 567 donazioni fatte. Le iniziative per il cinquantennale continueranno a settembre con una serata tecnica che riunirà di nuovo i vertici provinciali, mentre per ottobre sono previsti due appuntamenti. Il primo sarà di venerdì 15, quando si svolgerà una serata musicale al centro polivalente di Gazzolo. Il 17, invece, si celebreranno i cinquant’anni (il gruppo è nato il 19 ottobre 1960). Per l’occasione il gruppo volontario cambierà anche il proprio logo: si tratta di un 50 in primo piano, di cui lo zero assume la forma rossa di una goccia di sangue, sullo sfondo della torre Avogadro. L’attività proseguirà con le 4 donazioni in programma per il 21 marzo, il 20 giugno, il 19 settembre e il 19 dicembre presso la residenza «Le Rondini».