LUMEZZANE – I gruppi di volontariato in festa

0

Ha avuto un grande successo di pubblico la festa delle associazioni e dei gruppi volontari di Lumezzane, che si sono incontrati lo scorso 13 febbraio al teatro Odeon. L’appuntamento, giunto alla sesta edizione, ha visto la presenza di quattordici associazioni, che si sono ritrovate insieme nel nome dello sport, della musica e della cultura. L’evento, per questo motivo, è stato patrocinato dall’assessorato competente del comune di Lumezzane. Il team capofila nell’organizzazione della festa è stato il «Gruppo Sportivo Lupos», guidato da Ersilio Zavaglio, presidente anche dell’associazione Onlus «Amici degli Anziani». Proprio quest’ultimo ente è stato il destinatario della serata, visto che l’intero incasso dovrebbe essere utilizzato per l’acquisto di un mezzo di trasporto utile, che porti gli anziani verso le strutture sanitarie dove fare le visite mediche o le farmacie per comprare le medicine. Questo è l’elenco dei quattordici gruppi volontari che, oltre al «G.S. Lupos» e agli «Amici degli anziani», hanno affollato il teatro Odeon di Lumezzane: gli alpini di San Sebastiano e Sant’Apollonio, le «Piume al vento» dell’associazione nazionale bersaglieri, il «Gaim» (Giovani Amici in Missione), il gruppo volontari della Protezione Civile, la Croce Bianca, il Moto Club, il corpo nazionale dei Vigili del Fuoco e il coro «Voci In Canto». A questi si sono aggiunti i volontari del corpo antincendio agro-forestale, il Rugby Junior, l’associazione dei Nonni vigili e il Club Motori storici. La festa di beneficenza è stata la prosecuzione di quella svoltasi a dicembre, «Auguri di buon Natale in…comune», al municipio. La serata, condotta da Nino Frassi e dal corrispondente del «Giornale di Brescia» Angelo Seneci, ha visto la presenza sul palco anche dell’assessore allo Sport e Cultura Lucio Facchinetti, che ha elogiato il volontariato rappresentato in platea. Hanno contribuito a rendere interessante la serata anche la fanfara dei bersaglieri, le canzoni del coro «Voci In Canto» e «I macc dè le ure», le popolari canzoni bresciane. Durante l’evento sono state premiate tre personalità che hanno onorato la propria presenza in Valgobbia: lo sciatore Ilario Bonomi per lo sport, il compositore e musicista della banda di Sant’Apollonio Angiolino Bonomi per la musica e l’artigiano e scultore Oreste Pezzola per la cultura.