Bilancio di otto mesi di governo a Bovezzo

0

il Dogui

Patrizia Venturini è il nuovo assessore ai servizi sociali del comune di Bovezzo. Con lei tracciamo un breve bilancio di questa esperienza.

A pochi mesi dall’incarico, è possibile esprimere alcune valutazioni di carattere generale sull’apparato amministrativo e, in particolare, sulle risorse umane e materiali che fanno capo al suo ufficio?

Dopo alcune settimane di presenza costante negli uffici del mio assessorato devo dichiarare che il livello professionale dei dipendenti è elevato e l’impegno per risolvere i problemi che quotidianamente si presentano è costante.

Sono in corso le indagini preliminari per la redazione del PGT che, attraverso un questionario, cercano di fotografare lo stato di fatto, le esigenze e le attese dei cittadini. E’ noto lo stretto legame fra programmazione urbanistica e profilo socio-economico della popolazione. Quali sono le priorità emerse in questa prima fase?

Stiamo raccogliendo i dati emersi dal questionario. Da una prima valutazione posso dire che i disagi espressi dai cittadini sono relativi alla farmacia, alla viabilità per l’alto flusso di auto che transitano attraverso le vie interne utilizzando via dei Prati come tangenziale e, infine, l’aspetto estetico e la cura degli arredi urbani che meriterebbero più attenzioni

Rivitalizzare e riqualificare il nucleo antico. Molti ci hanno provato ma i risultati non sono incoraggianti, perché la concorrenza è rappresentata dal nuovo centro di vita sociale religioso e commerciale di via dei Prati. Quali sono le azioni che l’amministrazione intende promuovere per restituire vivibilità e importanza alla zona?

Il programma amministrativo 2009¬-2014 appare ambizioso e si potrà valutare solo nel lungo periodo. Operi una selezione e ci indichi gli interventi più urgenti sul piano assistenziale e sociale.

Prioritaria è la farmacia Comunale. All’interno del polo farmaceutico ci proponiamo di svolgere attività sociali di supporto alla popolazione come la prenotazione di visite specialistiche e la consegna dei medicinali a domicilio Poi, certamente, la consegna pasti a domicilio; altri interventi che stiamo organizzando sono il tempo prolungato al micronido,

corsi di lingua italiana per i nostri concittadini stranieri e la destinazione di contributi al lavoro utile per la comunità

Partecipazione, associazioni e volontariato. Ci può fornire il quadro della situazione e degli interventi previsti?

Il volontariato è un risorsa fondamentale della nostra società. A Bovezzo siamo fortunati perché il numero di volontari è elevato ed in virtù di questo è’ nostra intenzione promuovere un corso per coloro che fossero intenzionati ad impegnarsi nel volontariato, per far sì cha la presenza sul territorio sia sempre più qualificata e attenta alle esigenze della popolazione.

Intendiamo promuovere costantemente attività culturali, ricreative e commerciali in piazza Rota. Crediamo che essere presenti sistematicamente possa riportare i nostri concittadini a frequentare più assiduamente il centro storico. Abbiamo iniziato con i mercatini di Natale il 6 dicembre scorso.