Soccorso alpino, due interventi in Valcamonica

0

elicottero-cnsas-1ALTA VALCAMONICA – Gli uomini della V Delegazione Bresciana del Soccorso Alpino, nei giorni scorsi hanno compiuto altri due interventi: il primo riguarda il recupero di due alpinisti in Alta Valcamonica, incrodati lungo il Sentiero dei Fiori. Nonostante il percorso sia attrezzato per compiere escursioni in sicurezza, si sono trovati in difficoltà e non si sentivano in grado di proseguire. Hanno chiamato il 118, intervenuto sul posto con l’elicottero. A bordo il personale medico e un tecnico del CNSAS (Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico), che li hanno recuperati e riportati a valle. L’altro intervento domenica sera, dopo la manifestazione sportiva di corsa in montagna Red Rock. Un uomo risultava disperso lungo il sentiero che dal rifugio Garibaldi conduce a Temù. Era partito per completare il sentiero N°1 dell’Adamello in giornata, ma giunto nella zona di Malga Lavédole, sopra il Lago Benedetto, in Val d’Avio, ha capito di non avere più le forze per andare avanti e ha chiesto soccorso. Era stremato, ma non in pericolo di vita. Le squadre del Soccorso Alpino sono spesso presenti durante eventi e iniziative che si svolgono in ambiente montano, proprio per essere immediatamente operative in caso di necessità.