Alta Valcamonica, due interventi di soccorso

0

cnsas-gruppoALTA VALCAMONICA – Altri due interventi di Soccorso Alpino andati a buon fine: le squadre hanno operato nella zona di Corteno Golgi, in Alta Valcamonica, a partire dalle ore 19.00 di mercoledì 5 agosto. Il primo riguarda la ricerca di un uomo, residente in zona. La richiesta è giunta da parte dei familiari, perché non era rientrato a casa, come previsto. Una ventina i tecnici impegnati, tutti appartenenti alla Stazione di Edolo del CNSAS (Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico); hanno battuto l’area boschiva a ridosso dell’abitato di Corteno. Intorno alle 22.00 il ritrovamento del disperso, in buone condizioni di salute. Mentre si stava concludendo il primo intervento, il Servizio di emergenza del 118 di Brescia ha ricevuto una chiamata per la sospetta frattura a una gamba di un escursionista, lungo il Sentiero IV Luglio, tra Aprica e Santicolo, noto per la corsa in montagna che si svolge ogni anno la prima domenica di luglio. Non era solo ma con un gruppo di persone, che hanno così potuto chiedere aiuto e stargli accanto fino all’arrivo dei soccorritori. Il ferito ha trascorso la notte al bivacco Davide, assistito da una squadra del CNSAS, in attesa dell’alba per il trasporto in elicottero fino all’ospedale. Entrambe le operazioni si sono svolte sotto la supervisione del capostazione di Edolo, Pierangelo Mazzucchelli.